Lunedì, 23 novembre 2020 - ore 23.36

FIERA DEL LIBRO DI CREMONA: stasera il terzo incontro della kermesse culturale in streaming

Stasera alle 21.00 dalla pagina Facebook Fernando Malagoli ed Andrea Guizzardi presenteranno i loro romanzi con l’intermediazione di Claudio Ardigo’

| Scritto da Redazione
FIERA DEL LIBRO DI CREMONA: stasera il terzo incontro della kermesse culturale in streaming

Stasera dalla pagina Facebook della 'Fiera del libro di Cremona' si potrà seguire il terzo incontro con gli autori ospiti del critico Claudio Ardigò. Il cremonese Andrea Guizzardi presenterà il suo ultimo romanzo 'tennista o non tennista', a seguire sarà Fernando Malagoli con 'Adenora blocco 10.11.71'

 

Andrea Guizzardi, Tennista o non tennista, Midgard Editrice 2019

 Il romanzo “Tennista o non tennista” è ambientato a Parigi negli spogliatoi del Roland Garros prima dell’inizio della finale del torneo tra Luigi Nervi e Anton Jimenez, i protagonisti principali del libro. Nervi è l’outsider oramai trentenne, che per la prima volta in carriera si trova a disputare una finale di tale prestigio; Jimenez, numero due del mondo, più giovane di Nervi, è indicato da tutti come il vincitore annunciato, specialista della terra battuta, campione uscente del torneo e vincitore di altri tornei del Grande Slam. I due tennisti vivono l’attesa in modo molto diverso: Nervi appare il più disteso. Jimenez, invece, pur non mancandogli nulla per esserlo, non è affatto sereno. La pioggia incessante porta i due tennisti a parlarsi e ad aprirsi l’uno verso l’altro. Da quel momento comincia una partita psicologica basata sulla contrapposizione tra due opposti approcci alla vita. Questo match, per effetto anche dell’intervento di altri personaggi - come gli allenatori dei due tennisti, il giudice arbitro, il supervisor e l’idolo di Nervi in persona, lo svedese Fredriksen - si concluderà in modo sorprendente, lasciando nuove consapevolezze nei due protagonisti.

Andrea Guizzardi è nato a Reggio Emilia il 6 aprile 1976, ma risiede a Cremona dall’età di tre anni. Dopo la laurea in Giurisprudenza conseguita nel 1999 presso l’Università Cattolica di Piacenza, dal 2004 esercita la professione di avvocato nella città di Cremona con particolare predilezione per il diritto penale. Con Midgard Editrice ha pubblicato nel 2016 il suo primo romanzo, intitolato “Fuga dalla capanna”, vincitore, tra gli altri, del premio speciale della giuria al premio letterario Franz Kafka Italia 2016 e finalista al concorso letterario Mario Soldati edizione 2016. Nel 2018, sempre con Midgard Editrice, pubblica il romanzo “Ferro su ferro”, anch’esso finalista in vari concorsi, tra cui il premio Argentario 2018 e, soprattutto, terzo classificato al premio letterario “Museo del 900” indetto da Unicamilano. A partire dal 2019 si è cimentato anche nell’ambito poetico, partecipando a vari concorsi letterari nelle sezioni riservate alle poesie singole inedite, che lo hanno visto conseguire svariate segnalazioni di merito e menzioni d’onore. 

 

Fernando Malagoli Adenora blocco 10.11.71.” 

Un romanzo collocabile nel filone fantascientifico, anche se l’autore descrive i due protagonisti quasi come antieroi, senza armi e macchine straordinarie. Inseriti in un mondo a volte ostile, cercano di recuperare, insieme ad altri, materiali per la sopravvivenza, e soprattutto una dignità per certi versi perduta, perché controllata da un vecchio computer.

 

Fernando Malagoli (Milano 1942,) come molti nati nel periodo bellico, vive un’infanzia tormentata. Nel 1957 inizia come operaio in una litografia, e termina il suo percorso lavorativo dopo 50 anni esatti. Nel 1974 si era iscritto alla Statale di Milano, sostenendo una decina di esami, ma dopo qualche anno, divorziato, s’era convinto fosse preferibile divertirsi sui campi da sci, piuttosto che studiare Hegel.

Parecchi anni dopo, ormai in pensione, si iscrive all’Università di Pavia, questa volta con un atteggiamento molto più partecipe, e si laurea, ormai ultra settantenne. Nel 2018 ha pubblicato “Ragazzi di seconda mano”. Questa è la sua seconda opera.

 

89 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online