Giovedì, 20 gennaio 2022 - ore 15.23

Il Futuro dell'Onu a 75 anni dalla sua istituzione: domani il convegno della Sioi

Il Futuro dell'Onu a 75 anni dalla sua istituzione: domani il convegno della Sioi

| Scritto da Redazione
Il Futuro dell'Onu a 75 anni dalla sua istituzione: domani il convegno della Sioi

La Società Italiana per l'Organizzazione Internazionale SIOI-UNA Italy, nell’ambito del Progetto per la Celebrazione del 75° Anniversario delle Nazioni Unite, d’intesa con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, organizza domani, 10 novembre, il Convegno online "Il Futuro dell'ONU a 75 Anni dalla sua Istituzione: il Ruolo del Multilateralismo Efficace e l'Impegno dell'Italia".

Il Convegno si concentra sulle molteplici sfide a cui la Comunità Internazionale è chiamata a far fronte e sulla necessità di rilanciare il ruolo delle Nazioni Unite tramite un rinnovato impegno al multilateralismo. Particolare attenzione sarà data all’azione del nostro Paese per l’affermazione di un multilateralismo efficace, al fine di raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030.

Si tratta dell’ultimo dei quattro eventi previsti a Messina, Bari, Torino e Roma, intesi come le tappe virtuali di un “viaggio” nel mondo onusiano che si è svolto nei mesi scorsi e che si conclude in concomitanza con il vertice del G20, tenutosi a Roma il 30 e 31 ottobre.

Il convegno inizierà alle 10.30 con gli interventi introduttivi del Presidente della SIOI, Franco Frattini, e di un rappresentante del Maeci.

Seguiranno i messaggi del Segretario Generale dell’ONU, António Guterres e del Rappresentante Permanente dell’Italia presso le Nazioni Unite a New York, Maurizio Massari.

Quindi, spazio alle relazioni sulle priorità dell’azione onusiana e alle testimonianze dell’impegno dell’Italia per il multilateralismo efficace.

“L’impegno dell’Italia per il mantenimento della pace e della sicurezza internazionali e per il rafforzamento del multilateralismo nell’ambito dell’ONU” il tema del contributo del generale Giovanni Pietro Barbano, Direttore CoESPU; “La Corte penale internazionale e la lotta all’impunità per i crimini internazionali dell’individuo” l’intervento del giudice Rosario Salvatore Aitala, Giudice alla Corte penale internazionale, mentre “Promoting peaceful, safe and inclusive societies through multilateralism” sarà il contributo di Antonia Marie De Meo, Direttrice dello United Nations Interregional Crime and Justice Research Institute – UNICRI.

De “Il multilateralismo nello sviluppo del diritto internazionale del mare” parlerà Ida Caracciolo, Ordinaria di Diritto internazionale, Università degli Studi di Napoli Federico II – Giudice al Tribunale internazionale del mare, mentre “Multilateralismo e diritti umani: il ruolo dell’Italia” sarà l’intervento di Giuseppe Nesi, Ordinario di Diritto internazionale, Università degli Studi di Trento.

Per partecipare al convegno occorre iscriversi qui. (aise) 

153 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria