Giovedì, 13 maggio 2021 - ore 10.10

Nomina Mogherini: una chance per cambiare verso| M.Cazzulani

Commento di Matteo Cazzulani a BBC e Radio Liberty

| Scritto da Redazione
Nomina Mogherini: una chance per cambiare verso| M.Cazzulani

Non sempre l'esperienza conta, sopratutto se si possiedono contatti buoni e se si ha una visione del mondo innovativa e moderna. Questo è quanto ho dichiarato alla BBC e a Radio Liberty circa la nomina ad Alto Rappresentante della Politica Estera e di Difesa UE di Federica Mogherini.

"La Mogherini è un politico giovane che durante la sua carriera di partito ha approfondito i rapporti con gli Stati Uniti d'America, al punto da intrattenere ad oggi stretti contatti con l'establishment del Presidente USA Obama. Spero che la cooperazione tra UE ed USA porti la politica estera europea su un livello più atlantista, e meno 'veteroeuropeo', in cui in primo piano sia posto lo sviluppo di democrazia, libertà, pace e progresso in diverse regioni 'calde' del pianeta, a partire dall'Ucraina" ho dichiarato alla BBC.

http://www.bbc.co.uk/ukrainian/politics/2014/09/140903_mogherini_ukraine_nk.shtml

A Radio Liberty, incalzato circa la posizione troppo morbida che la Mogherini avrebbe assunto nei confronti della Russia, ho evidenziato che il nuovo Rappresentante della Politica Estera UE ha effettuato la sua prima visita da Ministro degli Esteri italiano a Kyiv, dimostrando così una notevole attenzione per la situazione in Ucraina.

"Uno dei principali aspetti che bisogna considerare è che la nomina della Mogherini è stata fortemente voluta dal Premier Renzi, a cui il Ministro è legata politicamente. Voglio sottolineare che Renzi ha rilasciato importanti dichiarazioni a sostegno dell'integrità territoriale ucraina e si è detto contrario qualsiasi aggressione da parte della Russia. Siamo dinnanzi ad un momento politico importante, poiché nessun governo in Italia finora ha mai assunto una posizione così chiara in sostegno dell'Ucraina" ho dichiarato a Radio Liberty.

http://www.radiosvoboda.org/content/article/26562334.html

Ps: Ho deciso di rilasciare entrambe le dichiarazioni, che vi ho riportato dall'ucraino, come 'analista politico', e non come esponente del Partito Democratico dell'area metropolitana milanese. Per me, appartenere al PD significa mettere a disposizione le proprie competenze, generosamente e gratuitamente, per realizzare un progetto comune finalizzato al bene del Paese. 

Così ci ha insegnato Renzi, così ha fatto Mogherini, e così, nel mio piccolo, mi hanno dimostrato Gianni Pittella e tanti altri esponenti europei, nazionali e regionali.

Come sempre vostro, Matteo Cazzulani

 

1125 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria