Mercoledì, 22 novembre 2017 - ore 23.03

Rimozione dell'amianto alla media

Entro il 4 settembre la conclusione dei lavori del primo lotto dell’intervento

| Scritto da Redazione
Rimozione dell'amianto alla media

Sono in corso dal 22 agosto e si concluderanno entro il 4 settembre i lavori del primo lotto dell’intervento di messa in sicurezza della pavimentazione della scuola secondaria di primo grado “Cazzulani”, programmato a seguito della rilevazione della presenza di amianto nel collante di fissaggio.

Rispetto ad una superficie coperta complessiva dell’istituto scolastico di circa 3.500 metri quadrati distribuita su quattro livelli, il lotto in esecuzione interessa gli spazi collocati al primo piano dell’edificio che sorge tra viale Dante Alighieri e viale Vignati.

L’intervento comporta un costo di circa 75.000 euro, suddiviso in 28.000 euro per la fornitura della sovracopertura con cui la pavimentazione originale verrà confinata (incarico affidato alla ditta Bragalini & C. di Crema) e 47.000 euro per la posa (incarico affidato alla Edilfast di Lodi). L’importo di 75.000 euro è parte di un quadro economico complessivo di progetto che per l’intero edificio ammonta a 280.000 euro; le risorse disponibili al netto di quelle impegnate per il primo lotto costituiranno la base della gara con cui nel mese di novembre verranno affidati i lavori dei due lotti successivi, il primo del quale, in base alle intese raggiunte con la dirigenza dell’istituto, sarà realizzato nel periodo di sospensione delle attività scolastiche per la pausa natalizia (in modo da non interferire con gli impegni didattici), mentre l’ultimo lotto è programmato per l’estate 2017.

Rispetto alle previsioni del progetto definitivo approvato lo scorso giugno, il successivo confronto con l’Agenzia Tutela Salute (ex Asl) sulle modalità di esecuzione dei lavori ha fatto emergere l’esigenza di attuare misure di sicurezza suppletive, che potrebbero comportare un aumento dei costi (stimato in alcune decine di migliaia di euro), a cui verrà fatto fronte utilizzando i margini del ribasso in sede di gara d’appalto ed eventualmente con una integrazione del quadro economico a valere sul bilancio 2017.

"La messa in sicurezza degli edifici pubblici, ed in particolare di quelli scolastici, dai rischi connessi alla presenza di amianto è una delle esigenze maggiormente evidenziate nel corso delle consultazioni che sto tenendo con gli esponenti di giunta e dei gruppi consigliari dell’amministrazione uscente - sottolinea il Commissario Prefettizio del Comune di Lodi, Mariano Savastano – La situazione specifica delle medie Cazzulani (edificio che ospita anche alcune aule dell’Istituto Superiore “Einaudi”) è stata oggetto di verifica e approfondimento fin dal giorno del mio insediamento, coincidente con quello dell’avvio dei lavori del primo lotto. Gli elementi di conoscenza che ho acquisito dal settore tecnico del Comune attestano il concreto sviluppo dell’intervento che era stato programmato, secondo modalità e tempi che verranno costantemente monitorati".

548 visite

Articoli della stessa categoria