Domenica, 02 ottobre 2022 - ore 18.06

Un appunto per Russia e Cina: avete importato il mais spopolante?

Pubblichiamo l’articolo di Jon Rappoport segnalato da Circolo Culturale AmbienteScienze

| Scritto da Redazione
Un appunto per Russia e Cina: avete importato il mais spopolante?

È stato chiamato mais contraccettivo e mais spermicida. «Mais geneticamente modificato per impedire che l’uomo sparga il proprio seme», proclamava nel 2001 The Guardian. «Gli scienziati hanno creato l’ogm definitivo: il mais contraccettivo. Seminare i campi di mais potrebbe un giorno salvare il mondo dal sovrappopolamento». Le piante contraccettive sono opera di Epicyte, società biotecnologica di San Diego, dove i ricercatori hanno scoperto una classe rara di anticorpi umani che attaccano gli spermatozoi. Isolando i geni che regolano la produzione di questi anticorpi, e inserendoli nelle piante di mais, l’azienda ha creato minuscole fabbriche di contraccettivi sotto forma di coltivazioni. «Abbiamo una serra piena di piante di mais che producono anticorpi spermicidi», ha detto il Presidente di Epicyte Mitch Hein. L’azienda sostiene che non coltiverà il mais in prossimità di altre colture e che ha intenzione di iniziare i test clinici «tra un paio di mesi».

Adoro l’ultima frase: e la deriva genetica (cioè il trasporto del polline) da pianta a pianta, da campo a campo e da prodotto alimentare a prodotto alimentare? Evidentemente quelli di Epicyte non ne hanno mai sentito parlare. Ogni scienziato dell’alimentazione al mondo la conosce, ma non Epicyte.

Che fine ha fatto quest’azienda?

Nel 2004 è stata acquistata da Biolex, un’azienda biotecnologica del North Carolina. Nel 2012 Biolex ha poi dichiarato bancarotta e, prima di farlo, ha venduto alcune delle proprie tecnologie a Synthon, un’azienda farmaceutica olandese che produce il Paxil, conosciuto perché causa malformazioni congenite. E il mais spopolante? Ormai potrebbe essersi già diffuso in molti luoghi. Nell’aprile di quest’anno, la Russia ha annunciato che vieterà le importazioni di prodotti alimentari ogm. Alla fine di luglio la Cina ha bloccato le importazioni di mais dagli Stati Uniti. Ovviamente il mais spopolante non è stato citato. Russia e Cina sono perfettamente a conoscenza dei pericoli convenzionali, per così dire, degli alimenti ogm. Già che ci sono, Russia e Cina potrebbero anche andare a verificare se hanno importato quel tipo di mais. Potreste pensare che la Cina sarebbe stata contenta del mais spopolante, ma io credo di no. Se i cinesi utilizzeranno queste tecnologie per contrastare il sovrappopolamento, vorranno progettarsele in casa. Inoltre c’è da considerare che il mais è presente in centinaia di migliaia, se non milioni, di prodotti alimentari derivati. Gli stessi leader cinesi potrebbero quindi essere già colpiti dal mais spopolante senza neanche saperlo.

E gli Stati Uniti? Perché non li ho citati?

Perché in America la campagna anti-ogm è intelligentemente incentrata sulla necessità di etichettarli, non di vietarli. È imbarazzante. E con la deriva genetica, per cui ogni tipo di gene artificiale può essere trasportato dal vento attraverso i campi e stabilirsi in piante di ogni tipo, per non parlare degli stabilimenti dove i prodotti alimentare vengono lavorati, che possibilità hanno le etichette di risolvere il problema? Svariate contee, negli Stati Uniti, hanno vietato la coltivazione di ogm e, come ho dettagliatamente riportato, gli elettori di Maui hanno recentemente inflitto un duro colpo a Monsanto e Dow, decidendo di impedire nuovi esperimenti sugli ogm. Monsanto e Dow hanno subito iniziato una battaglia legale e l’amministrazione della contea di Maui sta dalla loro parte, contro i propri stessi elettori. La copertura mediatica di questa battaglia è leggera e ridotta. La maggior parte degli attivisti anti-ogm negli Stati Uniti sono stati portati nel movimento per l’etichettatura perché pensano e sperano che le massaie scateneranno una rivoluzione che metterà in ginocchio Monsanto e Dow. Le massaie sarebbero quelle non troppo impegnate con i propri mariti a essere ingravidate con tecniche esotiche e ipertecnologiche, perché, per qualche strana ragione, i normali metodi di una volta non funzionano più.

1177 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria