Lunedì, 06 dicembre 2021 - ore 15.52

(Video) ArticoloUNO MDP Cremona presenta il coordinatore organizzativo Fabrizio Aroldi

Stamane Lunedì 3 luglio in sala Eventi a Spazio Comune Cremona ArticoloUno MDP ha presentato il primo nucleo operativo che ha il compito di organizzare la nuova struttura sul territorio e lanciato la proposta di incontri con le forze che credono in un nuovo centro sinistra.Fabrizio Aroldi, già responsabile della commissione lavoro del PD, delegato Fiom-Cgil sarà il portavoce provinciale del movimento.

| Scritto da Redazione
(Video) ArticoloUNO  MDP Cremona presenta il coordinatore organizzativo  Fabrizio Aroldi (Video) ArticoloUNO  MDP Cremona presenta il coordinatore organizzativo  Fabrizio Aroldi (Video) ArticoloUNO  MDP Cremona presenta il coordinatore organizzativo  Fabrizio Aroldi (Video) ArticoloUNO  MDP Cremona presenta il coordinatore organizzativo  Fabrizio Aroldi


Dopo la partecipazione di una delegazione cremonese alla manifestazione romana indetta da Pisapia dove è stato lanciato il raggruppamento ‘INSIEME ‘ ArticoloUNO MDP si presenta con il primo nucleo operativo che avrà il compito di organizzare la struttura sul piano provinciale . Fabrizio Aroldi, già responsabile della commissione lavoro del PD, delegato Fiom-Cgil,  è il coordinatore organizzativo  del movimento  e sarà affiancato da Gianfranco Berneri, Francesco Ghelfi , Fabio Simeti e Michele  Arisi .

Un primo nucleo che opererà in particolare su Cremona e sul cremonese. All’incontro è intervenuto anche l’On Franco Bordo che ha aderito fin dalla sua costituzione al gruppo parlamentare di ArticoloUNO.

La proposta che Fabrizio Aroldi, a nome di ArticoloUNO MDP , è quella di incontrare, nello spirito della iniziativa romana di Pisapia  che ha lanciato INSIEME ,tutti i gruppi politici che , nel nostro territorio, intendono ricostruire un centrosinistra largo con l’obiettivo di battere alle prossime elezioni politiche il centrodestra.

Aroldi ha anche espresso solidarietà ai lavoratori del giornale l’Unità che sta chiudendo e come ha detto Staino è 'stata lasciata sola dal PD di Renzi'.

L’incontro è stato aperto da Gianfranco Berneri ( si occupa di cultura politica) . che ha presentato l’iniziativa ed  i vari relatori e che ha precisato che le cariche ufficiali saranno decise in autunno all’assemblea provinciale degli iscritti. Solo in quell’occasione ci sarà una legittimazione democratica dei vari ruoli che può venire solo da un ampio e aperto confronto, senza che vi siano cariche precostituite da parte di piccoli gruppi di addetti ai lavori.In questo quadro i ruoli attuali di Articolo 1 MDP sono solo di puro servizio e provvisori, utili solo a far partire il movimento nel nostro territorio. Lo stesso Articolo 1 è una “tenda”, per usare la terminologia di Prodi, che intende porsi l’obiettivo di costruire una “nuova Casa comune, larga e plurale” per l’intero nuovo centrosinistra. 

Francesco Ghelfi  ( ricerca e documentazione sui Programmi locali, regionali e nazionali)  ha evidenziato i vari passaggi personali e politici che lo hanno portato prima a sostenere Orlando e poi ad uscire dal PD.

Fabio Simeti ha annunciato , come responsabile della comunicazione del gruppo, la creazione sui social di apposite pagine con l’obiettivo di aggregare i vari militanti sul territorio.

Michele Arisi ( si occupa per Art.1 MDP di Cremona città e delle problematiche amministrative locali )  si è invece soffermato sulle tematiche delle prossime elezioni regionali in Lombardia, sottolineando come Maroni intenda anticipare le elezioni regionali nella stessa data del referendum sull’autonomia del prossimo 22 ottobre. Arisi nell’evidenziare che il PD avrebbe scelto come candidato alla Presidenza della Lombardia l’attuale sindaco di Bergamo Gori- su cui MDP valuterà il da farsi-  ha posto l’accento in particolare sulla questione della chiusura degli inceneritori , tema che dovrebbe essere al centro del confronto politico per definire un programma di governo del centrosinistra lombardo.

All’iniziativa ha portato il suo contributo l’On Franco Bordo che ha dichiarato la sua soddisfazione per la nascita a Cremona di questa struttura che ha l’obiettivo di costruire  un nuovo centrosinistra.

Evelino Abeni è invece intervenuto per chiarire che non aderisce ad ArticoloUNO MDP e che rimane militante di Sinistra Italiana e da quella posizione sostiene e sosterrà la necessità di riunificare la sinistra per dare vita ad un nuovo centro sinistra

Video di Gian Carlo Storti welfarecremona   lunedì 3 luglio 2017

https://www.youtube.com/watch?v=2Peo9bRMwkg

Tutti gli altri video del sito welfare li trovi  qui  http://www.welfarenetwork.it/video/

1° foto da sx: Ghelfi-Aroldi-Berneri-Simeti-Arisi

2° foto : Fabrizio Aroldi 

3° foto: pubblico

4° foto : Abeni e Bordo 

Red/welcr/gcst

 

2812 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online