Lunedì, 24 febbraio 2020 - ore 13.21

3 specie tra le più minacciate d'estinzione

Rischiamo di vederle scomparire dal Pianeta. La biodiversità mondiale è sottoposta a continue e diverse minacce: per garantire un futuro alle specie selvatiche, i moderni giardini zoologici sono chiamati a svolgere il loro ruolo nella conservazione

| Scritto da Redazione
3 specie tra le più minacciate d'estinzione

Il Parco Natura Viva, uno dei maggiori parchi zoologici d’Italia, sostiene e promuove diversi progetti di tutela delle specie a rischio estinzione in natura.

Ma quali sono alcune delle specie maggiormente minacciate di scomparire dalla Terra a causa delle attività dell’uomo? Secondo i dati dell’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN), un quarto delle specie di mammiferi e un ottavo di quelle di uccelli è oggi a rischio, così come il 25% dei rettili, il 20% degli anfibi e il 30% dei pesci. Tra i paesi in cui vi sono più uccelli e mammiferi minacciati figurano la Cina, il Brasile, l’India e il Perù. Ma né il continente africano, né quello europeo fanno eccezione: sul loro suolo sopravvivono animali che rischiamo di vedere scomparire in una manciata di decenni se la tendenza a deforestare e cacciare illegalmente, dovesse rimanere quella di oggi. Ecco 3 tra le specie maggiormente minacciate di estinzione.

IL GHEPARDO

Tra le specie più a rischio estinzione infatti, c’è il mammifero più veloce della Terra: il ghepardo, classificato come “vulnerabile” di estinzione. Il numero di esemplari si è ridotto del 30% negli ultimi 18 anni e ad oggi si contano poco più di 6600 esemplari. Le due principali grandi minacce per questo felino sono il bracconaggio ed il commercio illegale. Da anni questo splendido felino viene perseguitato per la sua pelle o per essere esibito come trofeo. Seconda grande minaccia è l'espansione degli insediamenti umani e delle terre coltivate, che provocano una diminuzione nel numero di prede, che spinge molto spesso il ghepardo a cacciare gli animali da allevamento della popolazioni locali, entrando, di conseguenza in conflitto con esse. Il progetto del Parco Natura Viva dedicato a questa specie prevede di sensibilizzare il pubblico in visita e supportare economicamente la Cheetah Conservation Fund, che lavora in campo in Namibia.

IL BISONTE EUROPEO

Il bisonte europeo è il più grande erbivoro europeo. Storicamente distribuito nell'Europa occidentale, centrale e sud-orientale e nel Caucaso, oggi è classificato come "vulnerabile" nella IUCN Red List ed è a rischio principalmente a causa della degradazione dell'habitat e della frammentazione dovuta all'attività agricola, dalla deforestazione e dalla caccia e dal bracconaggio. Il Progetto Bisonte Europeo del Parco Natura Viva mira a salvaguardare questa specie nel suo habitat naturale attraverso la sensibilizzazione e il reinserimento in natura degli animali nati al Parco.

ORSO ANDINO

L’orso andino è endemico della catena montuosa delle Ande ed è l’unica specie di orso in America meridionale. Classificato come "vulnerabile" dalla IUCN Red List, l'orso andino è a rischio di estinzione principalmente a causa della distruzione dell’habitat e della cattura dei piccoli orfani di madri uccise dai cacciatori. La distruzione della foresta per l’agricoltura e per la vendita di legname, inoltre, porta gli orsi andini ad entrare in conflitto con gli umani. Il Progetto Orso Andino del Parco Natura Viva mira a salvaguardare questa affascinante specie nel suo habitat naturale grazie al supporto alla Andean Bear Foundation.

 

 

FONTE COMUNICATI-STAMPA.NET

179 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online