Domenica, 31 maggio 2020 - ore 23.07

Anche Slovacchia dentro i Panama Papers

Dove imprese hanno nascosto le loro ricchezze al fisco

| Scritto da Redazione
Anche Slovacchia dentro i Panama Papers

L’affaire Panama Paper, ovvero l’enorme mole di 11,5 milioni di documenti fatta fuoriuscire dallo studio legale Mossack Fonseca di Panama che ha messo in luce conti correnti e movimenti finanziari potenzialmente illegali  di denaro nascosto a decine di agenzie del fisco nel mondo, e che ha coinvolto migliaia di aziende e numerosi individui di alto profilo, conterrebbero anche dati su aziende slovacche. Delle 214.000 entità off-shore di più di 200 paesi, alcuni nomi sono riconducibili alla Slovacchia e la polizia ci sta mettendo le mani in queste ore, secondo i rilievi fatti sui documenti originali dal Centro Ceco per il Giornalismo Investigativo. Lo studio Mossack Fonseca è specializzato nell’aiutare aziende e singoli individui ad aprire società offshore per evitare il pagamento delle tasse nei paesi di provenienza.

Il quotidiano Dennik N ha intervistato una giornalista del centro la quale ha detto che nei documenti si trovano 115 nomi di società di comodo in un “elenco slovacco” frutto di mesi di lavoro di cernita, ma altre aziende potrebbero tuttavia essere elencate in altre liste. Molte di queste sono rappresentate da cittadini olandesi, che sono portatori di deleghe e di azioni dei veri titolari. Ma c’è anche un “elenco ceco”, con 283 nomi, nel quale ci sono anche persone di cittadinanza slovacca. Tra di essi ci sono i capi di due grandi aziende slovacche, ha detto la giornalista a Dennik N, che possiedono azioni delle società nei paradisi fiscali. Ma, avverte, questo non significa che i soldi siano frutto di traffici illeciti o che queste persone abbiano necessariamente infranto la legge. Ma in generale si può immaginare che perlomeno abbiano evaso le imposte.

Fonte: Buongiorno Slovacchia

877 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

AISE NORVEGIA: NASCE L’ASSOCIAZIONE ‘ITALIANI A TRONDHEIM’ IL 3 GIUGNO LA PRESENTAZIONE

AISE NORVEGIA: NASCE L’ASSOCIAZIONE ‘ITALIANI A TRONDHEIM’ IL 3 GIUGNO LA PRESENTAZIONE

TRONDHEIM- È già presente sul web con una pagina facebook appena lanciata e si prepara a presentarsi dal vivo anche ai connazionali: parliamo dell’associazione “Italiani a Trondheim - Itat” nata – si legge sul sito web – per “perseguire le finalità di solidarietà civile, culturale e sociale volte alla promozione dell’integrazione e dell’aggregazione della comunità italiana a Trondheim e in Norvegia”.
AISE ITALIA-AUSTRIA: A TRIESTE INCONTRO FRA PARTNER TRANSFRONTALIERI

AISE ITALIA-AUSTRIA: A TRIESTE INCONTRO FRA PARTNER TRANSFRONTALIERI

Il valore aggiunto dei Gruppi Europei di Cooperazione Territoriale (Gect) nella politica di coesione post 2020 è il tema al centro dei due giorni di lavoro che coinvolgeranno istituzioni europee e partner transfrontalieri partecipanti al progetto Fit4Co Fit for Cooperation e che si svolgeranno a Trieste oggi e domani, 11 e 12 aprile, nel salone di rappresentanza del palazzo della Regione Friuli Venezia Giulia in piazza Unità d'Italia.