Martedì, 28 settembre 2021 - ore 00.48

ANCORA UN CONTROLLORE AGGREDITO: PRESO A SCHIAFFI SUL TRENO CREMONA - BRESCIA

CREMONA

| Scritto da Redazione
ANCORA UN CONTROLLORE AGGREDITO: PRESO A SCHIAFFI SUL TRENO CREMONA - BRESCIA

E' successo ancora, un'altro controllore- questa volta sul treno, è stato aggredito.

Venerdì pomeriggio, sulla tratta Cremona-Brescia, la controllore, di passaggio consueto tra i vagoni invitando a indossare la mascherina- come previsto dalla legge e dai regolamenti, ha ripreso per la seconda volta uno stesso viaggiatore. 

Questo, infastidito, per tutta risposta, si è alzato e preso a sberle la donna minacciandola, che se avesse ''continuato''- di -“darle il resto”.

La capotreno, impaurita e inseguita dall'aggressore, si è rifugiata dal macchinista chiedendogli di allertare il 112.

Alla stazione di Bagnolo Mella (BS) si sono fatti trovare una pattuglia dei Carabinieri,i cui militari hanno identificato e fatto scendere dal treno l’aggressore, raccogliendo le testimonianze dei viaggiatori e della stessa vittima, che sporgerà denuncia per aggressione e minaccia a pubblico ufficiale e interruzione di pubblico servizio.

Il problema delle aggressioni a controllori sono già frequenti per coloro che non vogliono pagare il biglietto, ma negli ultimi mesi con il CoronaVirus vi è stata un'impennata anche proprio a causa di coloro che si rifiutano di rispettare le normative anti-Covid. 

Oltre alle violenze verbali, che sono diventate ormai quotidiane, quelle fisiche si verificano circa ogni 15 giorni, l'ultima proprio infatti due settimane fa contro un controllore di pullman a San Donato Milanese :

(leggi qui >>https://www.welfarenetwork.it/giovane-cremasco-controllore-di-bus-preso-a-calci-dal-una-donna-20210722/ <<)

Un paio di settimane fa un episodio analogo si era verificato a Milano, mentre un paio di mesi fa a Casalbuttano un giovane capotreno è stato aggredito alle spalle con un pugno che l’ha fatto cadere rovinosamente a terra.

Situazione che potrebbe peggiorare ulteriormente con l’inserimento dell’obbligo di Green pass sul trasporto pubblico anche locale: per questo nel personale di viaggio si sta creando una certa preoccupazione, e alcune organizzazioni sindacali, come l’Orsa, sta iniziando a organizzarsi per difendere macchinisti e controllori.

 

ZONACHECK

969 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria