Giovedì, 19 maggio 2022 - ore 18.31

Nonsoloturisti racconti ed immagini di scrittori viaggiatori - secondo appuntamento

Sala Alessandrini in via Matilde di Canossa a Crema alle ore 21.00

| Scritto da Redazione
Nonsoloturisti racconti ed immagini di scrittori viaggiatori - secondo appuntamento

Il secondo appuntamento, mercoledì 13 aprile 2022 della rassegna Nonsoloturisti, a cura di Andreina Castellazzi, racconterà un’esperienza decisamente inusuale, durante l'incontro, dal titolo I to eye - in tandem oltre le barriere, in collaborazione con Fiab.

Davide Valacchi non vedente dall’età di 9 anni, che ha saputo coltivare le sue passioni e realizzare i suoi sogni, mettendo l’autonomia personale sempre al primo posto, lavora per una Fondazione Onlus d Bologna che opera nel settore dello sport inclusivo. Ci racconterà del suo viaggio in tandem dall'Italia all'Asia centrale, inserito all'interno di un progetto più ampio che ha come obiettivo la promozione dello sport, e del tandem in particolare, come mezzo di integrazione e inclusione sociale per i disabili visivi, ma in generale si propone di trasmettere un messaggio di positività attraverso lo sport, il viaggio e il superamento dei propri limiti.

 

Nove mesi di viaggio in cui Davide, partito da Roma con l’amico Michele Giuliano, pedalando in sella a un tandem, ha raggiunto a Teheran, dove al gruppo si è aggiunto l’amico Samuele Spriano. Insieme, avrebbero dovuto raggiungere la lontana Cina, ma la mancanza di un visto ha offerto un nuovo significato al progetto: i tre hanno infatti deciso di donare Baghera, questo il nome del tandem, a Siyovush, un ragazzo non vedente del Tagikistan.

Davide si augura che il viaggio del 2019 sia solo l’inizio di un percorso, anche professionale, grazia al quale l’inclusione possa diventare naturale per le persone e per le istituzioni.

Davide e i suoi amici dimostrano che la disabilità non è un limite, ma un’opportunità, che i limiti sono solo nella nostra mente e che un viaggio come questo aiuta a far maturare identità, autonomia, integrazione, libertà soprattutto in quei paesi dove la disabilità, non ancora accettata né compresa, è vista come un ostacolo che allontana, isola e separa. Per questa ragione, con la Fondazione per lo sport Silvia Parente onlus fondata nel 2006 si occupano di attività sportive e di vita all'aria aperta accessibili a tutti, in particolare ai disabili visivi e motori. Tra gli sport e le escursioni che proponiamo ci sono il trekking, le uscite in tandem (in particolare mountain bike), sci, arrampicata e blind tennis.  

Davide sarà accompagnato a Crema da Diego Guerriero che porta avanti il progetto "il tandem volante" avventure in tandem, per raccogliere fondi e acquistare tandem da regalare ad associazioni che seguono disabilità come Cecità, sindrome di down e autismo

 

Di tutto questo e dei nuovi progetti Davide, ci parlerà nella serata, moderata da Silvia Zangrandi, docente presso IULM di Milano.

385 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria