Martedì, 27 settembre 2022 - ore 22.40

Apre un ristorante siciliano nei Territori Occupati palestinesi

| Scritto da Redazione
Apre un ristorante siciliano nei Territori Occupati palestinesi

Portare i sapori e la tradizione culinaria italiana — in particolare quella siciliana — in Palestina: questa è la sfida di «Mediterraneo», il primo ristorante «tutto italiano» di Ramallah nei Territori Occupati palestinesi, che aprirà dopodomani (19 giugno). Il nome del ristorante prende ispirazione dall’omonimo film — vincitore del premio Oscar nel 1991 — di Gabriele Salvatores. Si propone di far conoscere la cucina mediterranea italiana ai cittadini palestinesi.

«Sono qui in missione — ha detto lo chef del ristorante, originario di Mazara del Vallo, Angelo Bruno — e la missione è di portare la cucina mediterranea siciliana in Cisgiordania e insegnare ai giovani palestinesi appassionati di cucina la nostra millenaria tradizione culinaria».

L’unica difficoltà per il ristorante sembra essere quella di reperire le materie prime: «Purtroppo — ha spiegato lo chef — è difficile trovare gli ingredienti necessari alla nostra cucina qui a Ramallah. E anche in Israele si fatica a recuperare i prodotti che ci servono e ciò che si trova ha prezzi proibitivi». Per superare il problema, i gestori hanno intenzione, con l’aiuto del patriarcato, di chiedere ai pellegrini che si recano in Terra Santa di portare prodotti tipici italiani in modo da «creare una catena umana immaginaria tra l’Italia e la Palestina».

Allestito all’interno del cortile della parrocchia della Santa Famiglia a Ramallah, Mediterraneo è il frutto dello sforzo della curia di Ramallah e di Betlemme. Oltre a essere finanziato delle istituzioni religiose deve la sua creazione alla Confartigianato. L’associazione degli artigiani italiani metterà inoltre a disposizione dei giovani palestinesi corsi di formazione professionale condotti da operatori del settore turistico, alberghiero e della ristorazione italiana, al fine di promuovere nuove opportunità di lavoro in un settore ancora agli albori nei territori.

Ospite d’onore all’inaugurazione di ieri sera è stato Giuseppe Cederna, uno dei protagonisti del film di Salvatores, che ha letto alcune poesie del greco Costantino Kavafis davanti a moltissimi rappresentanti della comunità italiana di Ramallah e Gerusalemme e ai membri del clero della città palestinese.

Fonte: http://pomodoroebasilico.blogautore.repubblica.it/2013/06/17/apre-un-ristorante-siciliano-nei-territori-occupati-palestinesi/

2013-10-11

1011 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria