Sabato, 13 agosto 2022 - ore 04.44

Aspettando Vivicittà. Intanto si corre in Bosnia

| Scritto da Redazione
Aspettando Vivicittà. Intanto si corre in Bosnia

VIVICITTA': MANCANO QUINDICI GIORNI AL VIA. INTANTO SI CORRE "ASPETTANDO VIVICITTA'" A MESTRE (1 APRILE) E A ZAVIDOVICI, IN BOSNIA (8 APRILE)
Domenica 1 aprile, prologo per la "corsa più grande del mondo" con "Aspettando Vivicittà", a Mestre. Quarta edizione che punta a superare il record di 700 partecipanti del 2011. Alla competitiva di 12 km si affianca una non competitiva di 6. Partenza alle ore 9,30 da parco San Giuliano. Dal 4 aprile al 9 aprile, inoltre, un pullman di studenti ed atleti dell’Uisp di Brescia si recherà a Zavidovici (Bosnia Erzegovina) per la 15° edizione del Vivicittà, in programma il giorno di Pasqua, domenica 8.

 

Da lunedì 2 aprile sul sito internet del Corriere dello sport, media partner di Vivicittà 2012, sarà possibile accedere ad un'area specifica dedicata alla corsa dell'Uisp con le news, gli aggiornamenti e le mappe dei percorsi delle 44 città. Mercoledì 11 aprile a Roma si terrà la conferenza stampa di presentazione nazionale. Clicca qui per vedere lo spot video di Vivicittà.

 

Il 24 marzo, è partita in contemporanea da Pavia e Brescia, Vivicittà "Porte Aperte", la corsa negli istituti penitenziari.

Per il quinto anno consecutivo, l'Uisp Pavia ha portato Vivicittà nell'istituto penitenziario di Torre del Gallo. Ed è stata, ancora una volta, una grande festa: per i detenuti, gli atleti esterni che hanno gareggiato insieme a loro, tutta l’amministrazione carceraria, che ha partecipato attivamente affinché l’evento avesse esito positivo. Obiettivo comune: l’ideale abbattimento, seppure per solo due ore, del muro che divide due mondi che sembrano lontanissimi fra loro. Alla partenza delle due gare previste è comunque scattato anche l’agonismo sportivo, quella volontà di affermazione che in questi luoghi cresce a dismisura. I migliori sono stati, in tutte le prove disputate, gli atleti del Marocco.

 

A Brescia è andata in scena, invece, la diciassettesima edizione del "Porte-Aperte", nella Casa di reclusione di Verziano. Hanno preso parte alla corsa podistica oltre 250 studenti e studentesse di diversi bi istituti superiori cittadini e della provincia, assieme a un centinaio tra detenuti (67) e detenute (34). La manifestazione, patrocinata dal Comune di Brescia, sostenuta dalla Fondazione ASM Brescia, è stata organizzata con l’Associazione “Carcere e territorio” Onlus di Brescia.

 

Mercoledì 28 marzo è stato il turno di Genova, Casa Circondariale di Marassi. Di corsa, spalla a spalla, detenuti e runners tesserati per le società sportive affiliate alla Lega atletica leggera del Comitato Uisp genovese. Madrina della manifestazione è stata l'atleta azzurra Emma Quaglia, fresca vincitrice della Genoa Port Run, alla ricerca del tempo di qualificazione alla Maratona olimpica di Londra 2012. Per la buona riuscita dell'evento è stata fondamentale la collaborazione dalla Direzione della Casa Circondariale di Genova Marassi, e del Corpo di Polizia Penitenziaria. Anche Repubblica.it ha dedicato un servizio video all'evento. Sul sito dell'Uisp Genova un'ampia galleria fotografica.

 

Fonte: Uisp Cremona

 

1308 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria