Giovedì, 20 gennaio 2022 - ore 14.10

BERGAMO, FARMACISTA: AI NO VAX NON FACCIO IL TAMPONE

"Mio padre tra le bare portate dall'esercito" L'intervista di Cristiana Longhini a "Dritto e Rovescio": "Ci aggrediscono ogni volta, ho deciso di fare solo i vaccini"

| Scritto da Redazione
BERGAMO, FARMACISTA: AI NO VAX NON FACCIO IL TAMPONE BERGAMO, FARMACISTA: AI NO VAX NON FACCIO IL TAMPONE

"Mio padre era tra le bare portate dall'esercito, non c'era un'ambulanza, abbiamo trovato un medico che venisse a visitarlo: aveva la saturazione a 65 e una settimana dopo è morto".

Si apre così l'intervista di Paolo Del Debbio a Cristiana Longhini, farmacista di Bergamo che ha deciso di non fare i tamponi ai no vax: "Mi sono posta come farmacista vaccinatrice, ma non mi sono presa la briga di fare i tamponi perché non vogliamo sottoporci a una valanga di persone potenzialmente positive".

"Per questo - continua Longhini a "Dritto e Rovescio" - ho deciso di fare solo i vaccini, negli ultimi tempi tutti quelli che volevano un tampone avevano un'aggressività unica. Ci dicevano: tu devi farmi un tampone perché io il lavoro non voglio perderlo. La mia scelta dunque deriva dal fatto che subire tutta questa rabbia e questo odio fa male.

Le persone hanno paura di quello che non conoscono: la maggior parte non hanno capito come funziona e agisce il vaccino e quindi hanno paura di cose insensate".

 

Zonacheck

783 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria