Giovedì, 29 settembre 2022 - ore 03.12

CANADA E USA RAFFORZANO LA PARTNERSHIP ENERGETICA CON TRE OLEODOTTI

| Scritto da Redazione
CANADA E USA RAFFORZANO LA PARTNERSHIP ENERGETICA CON TRE OLEODOTTI

L'Heartland, il Grand Rapids e il Keystone XL sono i tre oleodotti concepiti per aumentare la quantità di greggio esportata dai giacimenti canadesi al mercato statunitense. I progetti possibili dall'implementazione dello sfruttamento dei giacimenti dell'Alberta
Un investimento di 900 Milioni di Dollari per tre infrastrutture necessarie a cementare le relazioni e esegetiche tra Canada e Stati Uniti d'America.
Giovedì, 2 Maggio, il colosso energetico TransCanada ha supportato la necessità di investire un'ingente quantità di denaro per la realizzazione di tre oleodotti finalizzati al trasporto del greggio canadese negli USA.
Il primo dei due progetti è l'Heartland,  oleodotto pianificato per veicolare 1,9 Milioni di barili di greggio dai giacimenti dell'Alberta fino alla zona industriale di Edmonton, da cui il carburante raffinato è destinato a raggiungere gli Stati orientali degli USA.
La regione di Edmonton è interessata anche dal Grand Rapids Pipeline, un'infrastruttura concepita per veicolare greggio dai giacimenti di Fort McMurray, nel Nord Est del Paese.
Il terzo dei progetti è l'oleodotto Keystone XL, progettato per veicolare 400 milioni di barili di greggio dai giacimenti canadesi nello Stato dell'Alberta agli USA, fino alle raffinerie del Golfo del Messico.
Come riportato in una nota dal Capo di TransCanada, Alex Pourbaix, gli investimenti sono possibili grazie all'incremento dello sfruttamento di greggio nei giacimenti dell'Alberta finora previsto.
Ottawa guarda alla Cina, Washington allo Shale
La costruzione dei tre oleodotti rafforza il legame energetico tra Canada ed USA, anche se l'obiettivo di Ottawa resta la diversificazione delle esportazioni di greggio dai soli USA.
Come riportato dall'agenzia UPI, il Premier canadese, Stephen Harper, ha rafforzato i legami con la Cina, ha favorito l'acquisizione della compagnia Nexen da parte del colosso cinese CNOOC.
In cambio, Ottawa ha ipotecato l'espansione nel mercato asiatico, che il Canada giudica strategico per il rafforzamento della politica energetica canadese.
Per quanto riguarda gli USA, il legame con il Canada è importante per contenere la dipendenza dal Venezuela.
Inoltre, gli USA stanno vivendo la cosiddetta Rivoluzione Shale, che sta portando Washington ad affermarsi come principale Paese esportatore di gas liquefatto in Asia.
Lo shale è un tipo di gas estratto da rocce porose ubicate a bassa profondità mediante sofisticate tecniche di fracking ad oggi operate solo Nord America.
Grazie allo sfruttamento dello shale, gli USA hanno avviato il rafforzamento della loro posizione in Asia, sopratutto in India, Corea del Sud, Singapore ed Indonesia.

Matteo Cazzulani
Free lance journalist and energy deals consultant m.cazzulani@gazeta.pl

3 maggio 2013

1069 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria