Martedì, 28 settembre 2021 - ore 01.16

CODACONS CREMONA: INTESA SAN PAOLO, SANZIONE DA 5 MILIONI DI EURO

PRATICA COMMERCIALE SCORRETTA.SANZIONE INECCEPIBILE CHE INTERVIENE IN UN SETTORE, QUELLO DELL’ASSICURAZIONE SANITARIA, PARECCHIO SENSIBILE

| Scritto da Redazione
CODACONS CREMONA: INTESA SAN PAOLO, SANZIONE DA 5 MILIONI DI EURO

CODACONS CREMONA: INTESA SAN PAOLO, SANZIONE DA 5 MILIONI DI EURO

PRATICA COMMERCIALE SCORRETTA.SANZIONE INECCEPIBILE CHE INTERVIENE IN UN SETTORE, QUELLO DELL’ASSICURAZIONE SANITARIA, PARECCHIO SENSIBILE.

Cremona: L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha comminato una sanzione di 5 milioni di euro nei confronti di Intesa Sanpaolo RBM Salute S.p.A., compagnia assicurativa specializzata nell’assicurazione sanitaria, e di 1 milione di euro nei confronti di Previmedical - Servizi per Sanità Integrativa S.p.A., provider di servizi cui è stata affidata la gestione e la liquidazione delle pratiche di sinistro. Dagli elementi raccolti nell’istruttoria, risulta che gli assicurati hanno dovuto fronteggiare respingimenti di richieste con motivazioni pretestuose, ritardi nelle risposte e nella gestione delle prestazioni dirette, ritiri di autorizzazioni già rilasciate, arbitrarie limitazioni introdotte nella prassi liquidativa, difficoltà a contattare l’assistenza clienti, che si è rivelata poco efficace. Di tali problemi le Parti erano consapevoli, atteso che, tra l’altro, durante l’ispezione l’Autorità ha rinvenuto delle mail dei dipendenti da cui si evince come alcuni dati percentuali di ritardo comunicati ai fondi sanitari (0,47%) non fossero corrispondenti al vero (in realtà la percentuale effettiva era pari al 15%). Inoltre, dalla documentazione acquisita risultano disagi per gli assicurati dovuti a richieste pretestuose di integrazione delle domande di rimborso - nonostante tutta la documentazione fosse già in possesso della società - nonché all’applicazione di regole diverse per ogni risarcimento a parità di prestazione.

Codacons: “Sanzione ineccepibile che ci auguriamo venga confermata in caso di impugnazione del procedimento. Particolarmente grave la condotta delle società sanzionate in quanto posta in essere in un settore, quello dell’assicurazione sanitaria, molto sensibile in quanto coinvolge il diritto inviolabile alla salute dei cittadini. Per informazioni sul tema e segnalazioni contattare il Codacons all’indirizzo codacons.cremona@gmail.com o al recapito 347.9619322”.

1880 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online