Sabato, 26 settembre 2020 - ore 23.00

Cremona, studio epidemiologico in forte ritardo. Degli Angeli(M5s) Stallo inaccettabile

Degli Angeli presenta un’interrogazione per far luce sulle problematiche emerse:. Mi aspetto risposte chiare e azioni immediate da Regione, ATS e dal comune di Cremona. La salute dei cittadini non può essere messa in secondo piano

| Scritto da Redazione
Cremona, studio epidemiologico in forte ritardo. Degli Angeli(M5s) Stallo inaccettabile

Cremona, studio epidemiologico in forte ritardo. Degli Angeli(M5s) Stallo inaccettabile

Degli Angeli  presenta un’interrogazione per far luce sulle problematiche emerse:. Mi aspetto risposte chiare e azioni immediate da Regione, ATS e dal comune di Cremona. La salute dei cittadini non può essere messa in secondo piano  

Questione annosa, quella sullo studio epidemiologico di Cremona, che iniziato diversi anni fa non ha ancora visto la luce del sole. A tal proposito le preoccupazioni di Marco Degli Angeli, consigliere regionale del M5s Lombardia, si fanno incalzanti: “Sulla questione ho preparato una interrogazione con risposta scritta. A quanto pare ci sono delle questioni amministrative burocratiche che stanno impedendo l’avanzamento dello studio. Voglio capire di cosa si tratta e come Ats pensa di poterle risolverle. È passato più di un anno dal l'audizione in commissione sanità, ma poco sembra essere cambiato. La salute dei cittadini non può né deve attendere. Per troppo tempo si è procrastinato, ora è giunto il tempo di dare delle risposte chiare”. Sono parole, quelle del consigliere pentastellato, che non lasciano spazio a dilazioni.

Il nocciolo della questione riguarda principalmente un fatto: stando a quanto il professor Ricci, responsabile dello studio, dichiara, “il comune di Cremona non è stato in grado di fornire le storie residenziali dei soggetti che son vissuti negli anni ’80”.  Un dato fondamentale, quest’ultimo, senza il quale lo studio ha avuto la necessità di essere riscritto. E poiché nel corso del 2019, la Giunta di Cremona ha approvato un protocollo d’intesa tra i comuni limitrofi, con l’obiettivo di condividere i reciproci impegni, “resta da chiedersi - sottolinea Degli Angeli - come in effetti questa riunione plenaria si sia coordinata con il fine di raggiungere gli obiettivi. Al momento la trasparenza, il coinvolgimento e gli intenti presi dal sindaco Cremona in quel protocollo sono rimasti solo sulla carta. Mi auguro non fosse solo un annuncio pre elettorale. Soprattutto, a fronte delle difficoltà che stanno emergendo dal punto di vista tecnico, sarebbe interessante comprendere come Arpa stia intervenendo per far fronte alla questione per supportare ATS. Siamo in uno stallo inaccettabile ”.

In allegato anche l’interrogazione con risposta scritta a cui il cs fa riferimento e incorporo il link al protocollo d'intesa firmato dal comune di Cremona con Ats Val Padana https://www.comune.cremona.it/node/487678

 

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

223 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online