Lunedì, 02 agosto 2021 - ore 07.15

Cremonese-Empoli (1-1) Muovere la classifica, sempre. Di Giorgio Barbieri

So già che c'è chi storcerà il naso per il quarto pareggio della Cremonese nelle ultime cinque partite. Ma quello di oggi contro l'Empoli è tanta ciccia. Perchè i grigiorossi hanno affrontato una squadra forte, certamente la migliore vista allo Zini in questo girone d'andata.

| Scritto da Redazione
Cremonese-Empoli  (1-1) Muovere la classifica, sempre. Di Giorgio Barbieri

Cremonese-Empoli  (1-1) Muovere la classifica, sempre. Di Giorgio Barbieri

So già che c'è chi storcerà il naso per il quarto pareggio della Cremonese nelle ultime cinque partite. Ma quello di oggi contro l'Empoli è tanta ciccia. Perchè i grigiorossi hanno affrontato una squadra forte, certamente la migliore vista allo Zini in questo girone d'andata.

Perchè sono riusciti a raddrizzare un risultato che li vedeva sotto nel punteggio e nel gioco. Perchè hanno confermato di potersela giocare contro qualsiasi avversaria. E il punto fa classifica, mantiene la squadra di Tesser in piena zona playoff, che a questo punto per me rappresenta un obiettivo credibile.

La gara ha visto un deciso predominio dei toscani sul piano del palleggio e delle soluzioni tattiche. Gli azzurri di Vivarini hanno giocato corti e compatti, sempre pronti a sfruttare le discrete qualità tecniche dei singoli. Ma se andiamo alla sostanza le occasioni migliori le hanno avute i grigiorossi ad inizio ripresa con il tiro a porta quasi spalancata di Paulinho (che per me ha giocato benisimo) e la botta di Croce rinviata sulla linea da un difensore. Ujkani ha dovuto solo sbrigare l'ordinaria amministrazione con tre facili parate a terra. Empoli in vantaggio con un facile tiro (ha avuto tutto il tempo di controllare la palla prima di tirare) di Donnarumma su cross dalla sinistra di Pasqual, lasciato nel primo tempo un po' troppo libero. Il pareggio grigiorosso è arrivato con un eurogol di Brighenti con un tiro di collo pieno al volo dalla distanza. Se lo meritava Brighenti, che stava soffrendo da qualche settimana per la mancanza del gol e che anche oggi era già sul libretto delle critiche di molti tifosi della tribuna. Qualcuno ha dimenticato troppo in fretta che il capitano ci ha portato in serie B con i suoi gol.

Una parola per Simone Romagnoli, il cremonese che gioca difensore nell'Empoli. Lui è un grande tifoso grigiorosso, lui era prima in curva e poi a Porta Po a festeggiare la promozione in serie B. Alla fine, commosso, è andato sotto la Sud ad applaudire e farsi applaudire dalla sua gente, che gli ha dedicato uno striscione. Questo è davvero il bello del calcio che non dimentica.

Adesso non c'è nemmeno il tempo di respirare perchè mercoledì si torna in campo a Venezia, contro la squadra del 'piacentino' Inzaghi. Sarà un'altra battaglia (e Tesser provvederà ad un naturale turn over) ma la Cremonese ha già dimostrato ampiamente che quando c'è da combattere non si tira mai indietro.

905 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online