Giovedì, 25 febbraio 2021 - ore 03.25

#DopoCoronavirus : Fase 2, uscite per fasce d’età, prima i giovani

Per l’attuazione della Fase 2, prevista dal prossimo 3 maggio, si stanno già vagliando diverse ipotesi, tra le quali spunta anche la possibilità di uscire in base alla fascia d’età. Prima i giovani, poi gli anziani, per capirci.

| Scritto da Redazione
#DopoCoronavirus : Fase 2, uscite per fasce d’età, prima i giovani

#DopoCoronavirus : Fase 2, uscite per fasce d’età, prima i giovani

agg. 15 aprile 20 ore 12

Fase 2, uscite per fasce d’età: chi si muoverà per primo?

Dopo il 20 aprile dovrebbe arrivare un nuovo decreto per preparare la cosiddetta “Fase 2”.

Per la pianificazione della Fase 2 si pensa alla possibilità di scaglionare le uscite delle persone in base alla fascia d’età, con gli over 70 che saranno gli ultimi a potersi muovere da casa.

 Per l’attuazione della Fase 2, prevista dal prossimo 3 maggio, si stanno già vagliando diverse ipotesi, tra le quali spunta anche la possibilità di uscire in base alla fascia d’età. Prima i giovani, poi gli anziani, per capirci.

La parola d’ordine sarà “gradualità”, come afferma anche il virologo Fabrizio Pregliasco e sarà dunque opportuno prevedere delle tempistiche differenziate per il ritorno ad una normale vita sociale anche all’esterno delle proprie abitazioni, facendo particolare attenzione alle persone anziane e a quelle deboli, che necessitano di una protezione speciale.

Un requisito necessario per attuare la Fase 2 sarà quello di raggiungere un indice R0, ossia il valore di replicabilità del virus, prossimo allo zero, in modo da poter scongiurare le possibilità di contagio, adottando tutte le misure necessarie per limitare la nascita di nuovi focolai.

Uscite per fasce d’età, limiti per gli anziani

Durante l’attuazione della Fase 2 le fasce di popolazione più giovane saranno le prime a poter uscire senza limitazioni, mentre potranno essere previsti maggiori controlli per gli over 65.

La fascia più debole e problematica è senza dubbio quella degli anziani, e proprio per questo motivo saranno i sorvegliati speciali durante la successiva fase dell’epidemia. I dati, aggiornati al 13 aprile, mostrano come delle 16.641 vittime, 13.408 avevano un’età compresa tra i 70 e i 90 anni.

Riapertura “a rubinetto” per le Regioni

Una seconda ipotesi che inizia a farsi strada e quella di una riapertura scaglionata in base alle Regioni, analizzando caso per caso, tenendo in considerazione l’andamento dell’indice dei contagi.

 Fonte Money.it

 agg. 14 aprile 20 ore 15 : Quando potremo andare al mare? 

Galli, direttore Sacco Milano: ‘Al mare a luglio e agosto’ :A sostenere questa teoria è il direttore del Dipartimento di Malattie Infettive dell’ospedale Sacco di Milano, Galli che ha sostenuto come queste prossime due e tre settimane siano decisive per capire come la ripresa anche del turismo possa cominciare. Intervistato al Tg4, infatti, Massimo Galli ha spiegato che se nei mesi di maggio e giugno, con la riapertura di alcune attività riusciremo a non piombare in una nuova ondata di contagi, ci sono speranze. Le vacanze estive del resto sono una componente importante per il PIL del nostro paese, ma per quest’anno pare che si faranno per forza di cose nel nostro paese.

Allentamento misure emergenza Coronavirus: ecco come accadrà. Ritorno alla normalità primavera 2021

Da indiscrezioni giornalistiche circola l’ Ipotesi emersa ieri ( 12 aprile) dalla riunione del governo con le parti sociali che pubblichiamo con l’avvertenza che nulla è definito.

FINE FASE 1: PROGRAMMATA

  • 14 Aprile Librerie e Cartolerie ( salvo Lombardia e Piemonte)
  • 18 Aprile riapertura aziende agricole e industriali (non tutte)

FASE 2: IPOTESI

  • 4 maggio Libera circolazione ma con obblighi come mascherine e distanza di sicurezza.
  • 4 maggio Negozi tessili, di arredamento e d’abbigliamento con ingressi scaglionati, file lunghe e prenotazioni (no centri commerciali).
  • 11 Maggio Tribunali ed uffici professionali
  • 18 Maggio BAR E RISTORANTI ed altre attività di ristorazione con distanze da rispettare
  • 25 Maggio Parrucchieri e Barbieri con obbligo mascherina, ingressi singoli.
  • 31 maggio ripartenza campionato di calcio e altri sport collettivi. (con stadi senza pubblico)
  • 8 Giugno Centri sportivi ma solo per sport individuali o lezioni con basso assembramento.

FASE 3: IPOTESI

  • SETTEMBRE Riapertura scuole superiori con divisione turni e lezioni online, ancora da decidere materne ed elementari.
  • DICEMBRE Cinema e Teatri
  • MARZO 2021 DISCOTECHE E STADI
  • 31 MARZO 2021 RIAPERTURA CONFINI E FINE DI OGNI LIMITAZIONE

DA DEFINIRE 

  • Apertura luighi di culto 
  • Apertura musei,biblioteche
  • Feste popolari ,sagre ecc.
  • Accesso a piscine, palestre ecc
  • Alberghi ed attività turistiche
  • Accesso alle spiagge, terme ecc.
  • Attività sportive in generale quali corse in bicicletta ecc.

Ritorno alla normalità previsto per primavera 2021

Red/welcr/gcst

13 aprile 2020

13392 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria