Domenica, 16 dicembre 2018 - ore 21.41

Gabriele Hammermann a Cremona il 28 novembre nel 75° ANNIVERSARIO INTERNAMENTO

Gabriele Hammermann, storica, direttore del Memoriale del campo di concentramento di Dachau, (dove sono stati deportati 9.000 italiani, tra cui molti cremonesi), sarà a Cremona mercoledì 28 novembre.

| Scritto da Redazione
Gabriele Hammermann  a Cremona il 28 novembre nel 75° ANNIVERSARIO INTERNAMENTO

Gabriele Hammermann  a Cremona il 28 novembre nel 75° ANNIVERSARIO INTERNAMENTO

Gabriele Hammermann, storica, direttore del Memoriale del campo di concentramento di Dachau, (dove sono stati deportati  9.000 italiani, tra cui molti cremonesi),   sarà a Cremona  mercoledì  28 novembre.

Nel mese di aprile, oltre 800  giovani cremonesi  sono stati accolti dalla sua gentilezza, in contrasto con il dolore e la durezza che raccontano i resti di uno dei luoghi-simbolo dell’annientamento degli esseri umani, voluto e perpetrato dal nazismo.

Nel vastissimo piazzale dell’appello, luogo di grande sofferenza per i deportati, tutti i partecipanti al Viaggio della Memoria hanno potuto apprezzare il suo forte messaggio di speranza, con l’invito ai giovani a raccogliere il testimone di chi ha pagato con la propria vita, di chi ha sofferto le terribili condizioni di prigionia, di chi ha lottato per un futuro di libertà e per la costruzione di un’Europa di pace.

La presenza di Gabriele Hammermann è un’occasione molto importante per la città di Cremona e per il  territorio cremonese per restituire la generosa ospitalità con la quale ha accolto gli 850 partecipanti , tra cui numerosi rappresentanti degli Enti locali e delle Associazioni,  per rinsaldare il legame tra cittadini e Istituzioni italiane e tedesche, a conferma del superamento degli odi scatenati dai nazionalismi e dalle dittature che in passato hanno scatenato due guerre mondiali con milioni di morti.

Nella mattinata di mercoledì 28 novembre, il sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti, il Presidente della Provincia, Davide Viola, il Dirigente della scuola capofila, Roberta Mozzi e il referente storico-scientifico del Progetto, Ilde Bottoli, insieme ad una delegazione di studenti, docenti e dirigenti scolastici delle scuole superiori, accoglieranno l’illustre ospite nel salone dei Quadri di Palazzo Comunale.

Gabriele Hammermann  è anche una delle massime studiose  dell’internamento di oltre 600.000 militari italiani nei lager nazisti. La sua presenza è una grande occasione per commemorare il 75° anniversario dell’internamento degli IMI. 

Alle ore 17:00 del 28 novembre nel salone dei Quadri del Palazzo Comunale, in stretta collaborazione con il Sindaco di Cremona, Gian Luca Galimberti, con il Presidente della Provincia,  Davide Viola, si terrà l’incontro, coordinato da Ilde Bottoli, dedicato alla memoria degli IMI e dei loro familiari. Gabriele Hammermann parlerà del tema “Le condizioni di lavoro schiavile e di prigionia degli Internati Militari Italiani (IMI) in Germania - 600.000 “NO” alla R.S.I. di Mussolini”.

Saranno così ricordate le centinaia di  migliaia  di Internati Militari Italiani, compresi molti cremonesi, che decisero di non aderire alla Repubblica Sociale Italiana di Mussolini, pagando con la prigionia e spesso con la vita  la  loro scelta di libertà.

Molte famiglie del territorio cremonese portano ancora oggi i segni della perdita dei loro cari o delle cicatrici che hanno segnato per tutta la vita coloro che sono sopravvissuti. 

Con questa iniziativa si vuole trasmettere alle nuove generazioni la memoria del loro sacrificio.

Ilde Bottoli

 

Per saperne di più vedi allegati  : CREMONESI MORTI A DACHAU,CREMONESI SEPOLTI NEL CIMITERO MILITARE ITALIANO A MONACO DI BAVIERA,Conferenza Hammermann , Hammermann- scuole.

 

 

 

 

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

Allegato PDF 2

Allegato PDF 3

Allegato PDF 4

199 visite

Articoli correlati