Martedì, 28 settembre 2021 - ore 10.05

La Commissione riduce la presenza di contaminanti cancerogeni negli alimenti

La Commissione riduce la presenza di contaminanti cancerogeni negli alimenti

| Scritto da Redazione
La Commissione riduce la presenza di contaminanti cancerogeni negli alimenti

 La Commissione europea ha fissato ieri, 11 agosto, nuovi livelli massimi di cadmio e piombo in un'ampia gamma di prodotti alimentari. Tali misure mirano a ridurre ulteriormente la presenza di contaminanti cancerogeni negli alimenti e a rendere più accessibili gli alimenti sani. L’iniziativa deriva degli impegni assunti nel quadro del piano europeo di lotta contro il cancro. Le misure si applicheranno dal 30 agosto per i livelli massimi di piombo e dal 31 agosto per il cadmio.

"Sappiamo che un’alimentazione poco sana aumenta il rischio di cancro - ha spiegato Stella Kyriakides, Commissaria per la Salute e la sicurezza alimentare -. La decisione odierna mira a mettere i consumatori in primo piano rendendo i nostri alimenti più sicuri e più sani, come ci siamo impegnati a fare nel quadro del piano europeo contro il cancro. Si tratta inoltre di un nuovo passo avanti per rafforzare le norme dell'UE nella filiera alimentare, già elevate e di riferimento a livello mondiale, e per fornire ai nostri cittadini alimenti più sicuri, sani e sostenibili”.

I livelli massimi di cadmio, un contaminante ambientale cancerogeno, potenzialmente contenuti in prodotti alimentari quali frutta, verdura, cereali e semi oleosi, saranno ridotti per alcuni di questi alimenti. Anche alcuni prodotti di base dovranno soddisfare tale obbligo a partire dall’entrata in vigore di un nuovo regolamento. Questa misura migliorerà la sicurezza degli alimenti venduti e consumati nell'UE e contribuirà a eliminare dal mercato i prodotti alimentari con le concentrazioni di cadmio più elevate. Saranno ridotti inoltre i livelli massimi di piombo in molti prodotti alimentari, compresi quelli destinati a lattanti e bambini nella prima infanzia, e nuovi livelli massimi di tale metallo saranno stabiliti per diversi alimenti, quali funghi selvatici, spezie e sale.

Le decisioni odierne sono il frutto di anni di lavoro costante della Commissione, degli Stati membri e dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare, nonché di consultazioni con le imprese del settore alimentare.

Il cadmio è un metallo pesante tossico presente nell'ambiente, sia naturalmente sia a causa di attività agricole e industriali. Per i non fumatori la principale fonte di esposizione a tale metallo è costituita dagli alimenti. Anche il piombo è un contaminante presente naturalmente nell'ambiente e gli alimenti sono la principale fonte di esposizione umana. (aise) 

250 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria