Domenica, 22 maggio 2022 - ore 03.19

News sul Terzo ponte sul Po a Cremona: un' autostrada nella Golena

Il nuovo raccordo costituirà la tangenziale sud ovest di Cremona e di Castelvetro delegando al ponte in ferro una funzione interurbana.

| Scritto da Redazione
News sul Terzo ponte sul Po a Cremona: un' autostrada nella Golena News sul Terzo ponte sul Po a Cremona: un' autostrada nella Golena

News sul Terzo ponte sul Po a Cremona: un' autostrada nella Golena Cremonese

Presentazione del progetto:

Si tratta di un raccordo autostradale di collegamento tra la sponda cremonese e la sponda piacentina. Questo raccordo collegherà le due viabilità regionali: la SS 234 codognese, il costruendo peduncolo codognese - paullese (SS 415) e la ex SS 10, la ex SS 588 cispadana.

Il nuovo raccordo costituirà la tangenziale sud ovest di Cremona e di Castelvetro delegando al ponte in ferro una funzione interurbana. Con questa struttura verranno collegate direttamente le aree industriali poste a sinistra e a destra del canale navigabile ed il porto con la A21 a Castelvetro.

Si tratta di una struttura avveniristica, un sogno per alcuni, un incubo per altri, da ben 200 milioni di euro. Basti pensare che la struttura supera l'alveo attivo senza sostegni in acqua ed è il ponte ad arco più lungo d'Europa (a dire il vero, siamo in area di golena ..... abbiamo riportato la foto del plastico presentato da Centro Padane ... valutate voi se conoscete la zona di cui si parla).

Il collegamento avrà una lunghezza complessiva di nove chilometri, sette sul territorio del comune di Castelverto Piacentino e i restanti nel comune di Cremona. Il ponte avrà una lunghezza di duecentocinquanta metri. L'altezza sarà al di sotto dei 55 metri in modo da non alterare le linee del cielo della città in cui svetta il Torrazzo. Il viadotto si svilupperà per poco più di due chilometri. La larghezza del ponte sarà di quaranta metri, e conterrà sei corsie. Sul versante cremonese sarà realizzato un ristorante panoramico, su quello piacentino un osservatorio naturalistico (suona come una presa in giro visto che di va ad alterare profondamente una zona ad alto valore ambientale!).

L'infrastruttura sarà realizzata per lotti, complessivamente il costo si aggirerà intorno ai 216.500.00 di euro.

Anas, Regioni Lombardia ed Emilia Romagna e Stato dovrebbero approvare il progetto entro la fine del 2006, esprimendo la valutazione d'impatto ambientale. Entro il 2008 saranno terminati i primi lotti mentre la conclusione del nuovo ponte è prevista per il 2010.

La costruzione del ponte richiederà complessivamente 48 mesi. La realizzazione del terzo ponte sarà tanto rapida anche grazie al trasporto via acqua sia dei materiali di costruzione che dei manufatti prefabbricati.

L'impatto ambientale si scontra con il fattore economico.

"Il terzo ponte è un'opera prevista fra Anas e Autostrade Centro Padane. La nostra concessione scade il 30 settembre del 2011. Quindi, se non si realizzasse quest'opera, perderemmo la concessione dell'Anas. E si pagherebbe una penale". E' Augusto Galli, presidente delle Autostrade centro padane, a parlare. Questa affermazione, riportata il 12 Aprile 2004 su Il Piccolo Giornale - Settimanale di Informazione di Cremona e Piacenza - è molto significativa: spiega la fretta di realizzare il progetto senza tenere conto più di tanto del parere della popolazione e dell'aspetto ambientale.

D'altra parte, l'Assessore alle Grandi infrastrutture, Lazzari, ha confessato che "Dato che le previsioni parlano di un elevatissimo aumento di traffico previsto per i prossimi anni, è giusto dotarsi di nuove autostrade per diminuire l'ingorgo esistente e dato che i soldi per migliorare le strade attuali non ci sono, ben vengano le autostrade che si autofinanziano." Questa è la filosofia dei nostri Enti Locali che, creando una vera e propria pista di scorrimento per camion, favorisce l'aumento esponenziale del traffico aumentando l'inquinamento. Così, Ezio Corradi, commenta le parole dell'Assessore Lazzari in una lettera del settembre 2002 pubblicata su diversi organi di informazioni di Cremona e Provincia.

Non vogliamo opporci sistematicamente a questo progetto ma vogliamo un progetto compatibile con il benessere della gente e rispettoso dell'ambiente.

Riportiamo qui sotto (da oggi al meno recente), vari articoli di giornali diffusi su Internet, che riflettono il pensiero della gente comune a riguardo di tutto il progetto del terzo ponte e le posizioni di chi ha più potere.

Clicca qui Sondaggio: Sondaggio TI piace l’idea del TERZO PONTE sul PO Cremona-Castelvetro ?

Fonte: https://www.ilfiumepo.org/it/terzo_ponte.html 

1028 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online