Sabato, 31 ottobre 2020 - ore 09.12

Nuova tesi: ''Navalny avvelenato in hotel non in aeroporto''

| Scritto da Redazione
Nuova tesi: ''Navalny avvelenato in hotel non in aeroporto''

Alexei Navalny sarebbe stato avvelenato nella sua stanza di hotel a Tomsk e non in aeroporto. L’oppositore russo, avversario numero uno di Vladimir Putin, negli ultimi giorni ha mostrato significativi miglioramenti. Dalla sua stanza di ospedale, a Berlino, ormai è in grado di respirare in autonomia. Il Novichok (un agente nervino) che lo ha avvelenato secondo i suoi collaboratori era contenuto dentro una delle bottiglie di acqua passate gratis dall’hotel.

Un video postato sull'account Instagram di Navalny mostra i suoi collaboratori scandagliare la stanza dello Xander Hotel di Tomsk, città russa nel sud ovest della Siberia, e raccogliere con i guanti alcuni oggetti, tra cui bottiglie di plastica di acqua minerale, marca Holy Spring.

150 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria