Giovedì, 29 settembre 2022 - ore 03.33

Perché gli esseri umani non hanno più la coda?

Gli scienziati hanno individuato un gene che potrebbe spiegare perché le scimmie hanno la coda, mentre uomini e grandi scimmie no

| Scritto da Redazione
Perché gli esseri umani non hanno più la coda?

I primati dai quali discendiamo utilizzavano la coda per bilanciarsi mentre si spostavano tra le cime degli alberi ma, nei reperti fossili, circa 25 milioni di anni fa sono cominciate a comparire le scimmie senza coda. L’evoluzione delle specie di primati è divisa in ominoidi, un gruppo di specie di primati senza coda che include gorilla, scimpanzé ed esseri umani, e non ominoidi, che hanno la coda e sono i primati più distanti degli umani. La misura dell’evoluzione di ogni specie è misurata in “mya”, ovvero milioni di anni fa. Per gli ominoidi, homo e pan si sono evoluti 6 mya, mentre il gorilla si è evoluto 7 mya, il pongo si è evoluto 14 mya e i gibboni si sono evoluti 18 mya. Per i non ominoidi, le scimmie del vecchio mondo si sono evolute 25 mya, le scimmie del nuovo mondo si sono evolute 40 mya, i tarsiiformi 58 mya e i lemuriformi 63 mya.

Lo studio “The genetic basis of tail-loss evolution in humans and apes”, pubblicato recentemente sul preprint server bioRxiv da un team di ricercatori di  NYU Langone Health suggerisce che «Un antico cambiamento genetico aiuta a spiegare perché le grandi scimmie e le persone non hanno la coda, ma le scimmie la hanno ancora».

Il team di scienziati potrebbe aver individuato la mutazione genetica che ha contribuito alla perdita della coda. Alla NYU Langone Health  spiegano che «Quando gli scienziati hanno apportato questa modifica genetica ai topi, ad alcuni animali non è cresciuta la coda».

Diversi studi precedenti avevano identificato più di 30 geni coinvolti nello sviluppo della coda in varie specie. Gli scienziati stanno ancora imparando come la loro dia origine a una coda. Gli autori del nuovo studio sono convinti che «I nostri antenati hanno perso la coda quando le mutazioni hanno alterato uno o più di questi geni» e, per cercare queste mutazioni, hanno confrontato il DNA di 6 specie di scimmie senza coda con 9 specie di scimmie con la coda. Alla fine, hanno scoperto una mutazione condivisa da grandi scimmie e umani, ma mancante nelle scimmie con la coda: in un gene chiamato TBXT.

Il pricipale autore dello studio, Bo Xia, uno studente laureato in biologia delle cellule staminali alla NYU Grossman School of Medicine, racconta che «Questa domanda – dov’è la mia coda? – è nella mia testa da quando ero bambino». Quando Xia ha esposto la sua scoperta ai suoi supervisori – Itai Yanai e Jef D. Boeke sono quasi caduti dalla sedia.

Per scoprire come e perché gli umani hanno perso la coda, Xia e i suoi colleghi hanno esaminato le prime fasi dello sviluppo embrionale, durante le quali alcuni geni vengono attivati ​​e disattivati. Questi geni controllano la formazione di diverse parti dello scheletro.

Sebbene sia impossibile dimostrare in modo definitivo che questa singola mutazione trovata dai ricercatori della NYU Langone Health sia responsabile della scomparsa delle nostre code, Cedric Feschotte, un genetista della Cornell University che non è stato coinvolto nello studio, ha detto al New York Times  Che «E’ quanto di più vicino a una prova inconfutabile si possa sperare».

La scoperta suggerisce che i nostri antenati abbiano perso la coda all’improvviso, piuttosto che gradualmente, il che è in linea con quel che gli scienziati hanno trovato nei reperti fossili. Gli autori dello studio ipotizzano che la mutazione potrebbe essere apparsa casualmente in una singola scimmia circa 20 milioni di anni fa e che sia stata trasmessa alla prole. Forse essere senza coda è stato un vantaggio per le scimmie e la mutazione genetica si è diffusa a macchia d’olio.

Carol Ward, un’antropologa dell’Università del Missouri che non è stata coinvolta nello studio, ha detto a New Scientist di essere affascinata dai risultati della nuova ricerca; «Che qualcosa vada perso in una grande esplosione è davvero significativo, perché non è necessario ipotizzare milioni di anni di piccoli cambiamenti successivi che si accumulano gradualmente. Potrebbe dirci perché all’improvviso quando vediamo le grandi scimmie [emergere], non hanno la coda».

294 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria