Domenica, 26 giugno 2022 - ore 17.14

Presentazione Dies Fasti 2022 - XIX Edizione -

“La vita imperfetta” “C’è una crepa in ogni cosa ed è da lì che entra luce”

| Scritto da Redazione
Presentazione Dies Fasti 2022  -  XIX Edizione  -

GLI APPUNTAMENTI

Sabato 2 Aprile: FLASH MOB degli studenti del Calini in centro città

Martedì 5 aprile: Anteprima in Aula Magna

Mercoledì 6 e Giovedì 7 aprile: Dies Fasti

Il liceo Calini, il più antico liceo scientifico bresciano spesso all’attenzione della cronaca per la vivacità delle sue proposte culturali, festeggia il ritorno dei Dies Fasti.

Dopo due anni in cui la pandemia ha reso pressoché impossibile l’aggregazione studentesca, vero motore della manifestazione, finalmente gli alunni ritrovano l’occasione di esprimere e di vivere la loro voglia di partecipazione, di amicizia, di emozioni, di ritorno alla normalità.

Il tema scelto dagli studenti, “La vita imperfetta”, completato dalla frase di Leonard Cohen “C’è una crepa in ogni cosa ed è da lì che entra la luce, è figlio dei tempi che stiamo vivendo ed è un invito a pensieri di saggezza e di cura per gli aspetti di fragilità, spesso trascurati, legati all’affettività. Nessuno può controllare la vita, vogliono dirci i nostri ragazzi; non è vero che c’è una soluzione chiara ed immediata ai problemi, ma proprio dalle fragilità (le “crepe”) entra la “luce” che evidenzia possibilità trasformative e progettualità nuove.

Realismo e freschezza insieme, in questa edizione dei Dies Fasti: per la prima volta anziché in autunno la manifestazione avverrà in primavera, con le suggestioni e le speranze a cui allude un allestimento volutamente semplice e simbolico giocato sui colori e sulle forme di fiori di carta realizzati dagli studenti.

Come da tradizione, gli eventi avranno luogo in regime di sospensione dell’attività didattica ordinaria, con una particolare attenzione al rispetto della Normativa anticovid.

Gli spazi della scuola verranno vissuti in modi differenti, non ci sarà alcun appello, ma gli studenti saranno liberi di partecipare agli appuntamenti organizzati con la guida dei docenti e sperimenteranno sia l’impegno in prima persona nei vari incarichi che ricopriranno (presentatori, relatori, fotografi, giornalisti, musicisti, danzatori, allestitori, staff), sia il piacere di scegliere le attività alle quali dedicarsi, in un clima che vuole recuperare serenità e amicizia.

Saranno i benvenuti anche gli studenti e gli insegnanti della scuola svedese di Helsinborg e i docenti di Tulcea (Romania) che partecipano ad un’esperienza Erasmus+.

Sul piano degli stili comunicativi, oltre alla tradizionale conferenza ci saranno la proiezione di immagini, il concerto, l’intervista, la lezione-spettacolo, lo spettacolo teatrale, la performance, l’attività laboratoriale…

Per facilitare l’orientamento all’interno della vasta offerta di iniziative, il programma è stato articolato in alcune sezioni.

Nell’ambito della Scienza e della Tecnica, di grande rilievo la presenza di Marzia Bolpagni, ex caliniana, nominata giovane ingegnere dell’anno dalla Royal Academy of Engineering, inclusa da Inspiring Fifty tra le 50 donne più influenti nella tecnologia nel Regno Unito; parlerà della sua esperienza, che ha visto anche momenti di difficoltà.

Relatori di livello provenienti dal mondo dell’Università e della Ricerca indagheranno poi alcuni aspetti specialistici: dalla gestione delle imperfezioni dei prodotti con le Tolleranze Geometriche alla stampa in 3D di organi artificiali che sostituiscono organi “imperfetti”, dalla realizzazione di sostituti ossei agli utilizzi del Nitinol. Anche le scienze naturali avranno il loro spazio: dove c’è perfezione non c’è evoluzione (disse Darwin), come dimostreranno i relatori. Un approfondimento riguarderà poi il rischio ecologico global connesso al cambiamento climatico.

Interessanti anche gli argomenti riguardanti la Medicina, in particolare nell’ambito della Psichiatria e della Psicologia: che cosa è la malattia mentale? Dove può portarci la mania di perfezionismo?

Attualità: costituiranno impegnative occasioni di riflessione sulla guerra, tematica di tragica attualità, le conferenze di don Fabio Corazzina e di Massimo Cortesi; non mancheranno anche approfondimenti di taglio filosofico e letterario (una classe presenterà un approfondimento sui concetti di Pace, Guerra, Discordia, Concordia, Giustizia visti in Dante Alighieri). Nell’ambito delle iniziative di valore civico alla presenza di rappresentanti delle Istituzioni, giovedì 7 aprile nel Cortile centrale avrà luogo l’Inaugurazione della Panchina Rossa: interverrà Roberta Morelli, Assessore alle Pari Opportunità del Comune di Brescia.

Non manca la sezione dedicata alla Letteratura e all’Arte: si rifletterà sugli eroi imperfetti in Tolkien, sulla ricerca della luce nella selva oscura in Dante e in Pasolini, sull’imperfezione dei canoni artistici, sull’arte giapponese del kintsugi.

La sezione dedicata alla Filosofia e alla religione vedrà contributi sulla robo-etica e sul sogno di un mondo possibile in Camara e Garcia Villas.

Un incontro proporrà una riflessione sugli errori dell’economia, mentre una relazione di storia del ‘900 riguarderà il dramma umano di Aldo Moro nei giorni della prigionia.

Molte le iniziative che daranno visibilità al lavoro degli studenti nelle esperienze di PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e l'Orientamento): particolare rilievo ha il Progetto di Sostenibilità Ambientale sostenuto dal Comune di Brescia dedicato alla Raccolta Differenziata curato da Nunzio Pisano: durante l’Inaugurazione dei Dies Fasti in Aula Magna verrà proiettato il video realizzato dagli studenti alla presenza dell’Assessore Miriam Cominelli.

Altri progetti importanti sono Thalea, in collaborazione con CAI (sezione di Brescia) e con la consulenza di Andrea Bariselli, neuroscienziato e fondatore della tech-company Strobilonel corso del quale gli alunni hanno potuto misurare scientificamente i benefici effetti del contatto con la natura sulle funzioni cerebrali; “La scienza nascosta”, spettacolo teatrale sulla parità di genere nelle discipline scientifiche frutto dell’attività con la facoltà di Ingegneria Gestionale di UNIBS; “Città imperfette o periferie perfette? Incontri con via Milano e i suoi abitanti”, dedicato all’analisi della situazione abitativa e all’elaborazione di proposte concrete; ART&SCIENCE, che ha dato luogo alla realizzazione di opere artistiche, alcune delle quali premiate a livello nazionale, che saranno oggetto di un’esposizione.

Il critico Massimo Morelli parlerà del Cinema, l’”illusione della Perfezione”, mentre, come di consueto, avranno uno spazio anche i video realizzati dagli alunni per il Booktrailer Film Festival e per Art Trailer.

La Musica vedrà la presenza di Aram Khacheh, giovane e già affermato Direttore d’orchestra, intervistato dagli studenti.

Numerose le performances dal vivo: dallo Spettacolo "John Lennon punto e a capo" di Matteo Treccani, da un’idea di Gio Veneziani, con Sergio Isonni e Salvatore Rinaldi, al concerto del Quartetto “It’s time jazz fusion”, alla performance di Mario Camera e Paolo Ambrosi in un dialogo su suoni, rumori effetti e sintetizzatore.

Spettacoli:

Martedì 5 aprile alle ore 20,30 in Aula Magna le studentesse del Calini offriranno il tradizionale spettacolo di danza che introdurrà la serata.

Seguirà “Sulla cattiva strada. Vite imperfette nelle canzoni di Fabrizio De Andrè”, concerto di Alessandro Adami (voce) e Carlo Gorio (chitarra).

Mercoledì 6 aprile alle ore 20,45 in Aula Magna

“L’inventore dei sogni”

Lettura teatrale e musica dal vivo, con Fausto Ghirardini e Mattia Grazioli.

Spazi a tema

Alle tematiche legate all’ambiente saranno dedicate le aule per CaliniGreen, dove si potranno acquistare magliette, shoppers, borracce ecosostenibili, e per il già nominat Progetto Thalea, i cui partecipanti saranno a disposizione delle domande e curiosità del pubblico.

Altri spazi visitabili saranno le aule riservate alle realtà del volontariato di Manitese ed Emergency, ai video degli studenti per il Booktrailer Film Festival e per Art Trailer.

Come di consueto, verranno esposti i lavori del Concorso Fotografico per il quale Planet Vigasio ha offerto i premi e la stampa dei migliori scatti.

Le opere degli studenti che hanno partecipato ad Art&Science saranno esposte in un’aula al buio (con effetti particolarmente suggestivi) e in una alla luce; gli autori saranno a disposizione per presentarle.

Non mancheranno i momenti conviviali, in collaborazione con la Cooperativa Anemone e con il Centro Bresciano Down, che quest’anno saranno collocati all’esterno nello spazio del cortile sud.

Un programma così denso e impegnativo è stato reso possibile dalla generosa disponibilità degli ospiti, dall’impegno di docenti, alunni, genitori, collaboratori scolastici e personale di segreteria.

 

227 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria