Martedì, 28 giugno 2022 - ore 05.47

Sanità Cremona ora la Regione stralcia la Casa Comunità ex Inam e non solo | GCStorti

La Regione oltre al Centro Donne e la questione del nuovo Ospedale DEA di 2 Livello taglia le Case di comunità di Cremona, Casalmaggiore e Soncino.

| Scritto da Redazione
Sanità Cremona ora la Regione stralcia la Casa Comunità ex Inam e non solo | GCStorti Sanità Cremona ora la Regione stralcia la Casa Comunità ex Inam e non solo | GCStorti Sanità Cremona ora la Regione stralcia la Casa Comunità ex Inam e non solo | GCStorti

Sanità Cremona ora la Regione stralcia la Casa Comunità ex Inam e non solo | GCStorti 

La Regione oltre al Centro Donne e la questione del nuovo Ospedale DEA di 2 Livello taglia le Case di comunità di Cremona, Casalmaggiore e Soncino.

I fondi del Pnrr sarebbero serviti anche per realizzare  la  Casa di comunità all’ex Inam di viale Trento e Trieste a Cremona e  la Casa di comunità e la Centrale operativa territoriale di Casalmaggiore e l’ospedale di Comunità di Soncino.

Praticamente i lavori non partiranno subito e la Regione ha inserito queste opere  nella ‘lista B’ e quindi toccherà alla Giunta reperire le risorse.

Il consigliere regionale del PD Matteo Piloni chiede chiarimenti ( clicca qui video) https://www.welfarenetwork.it/matteo-piloni-pd-settimana-in-consiglio-172-all-asciutto-20220611/

Resterebbero invece  finanziate con i fondi Pnrr le Case di comunità di Rivolta d’Adda, quella di Crema in via Gramsci 12 e di Cremona in via San Sebastiano 14. Poi ci sono le Centrali operative territoriali di Crema e Cremona e gli Ospedali di comunità di Rivolta d’Adda, in via Monte Grappa, di Soresina, al Robbiani, e di Cremona in viale Concordia.

Rimane poi aperta la questione del nuovo Ospedale Dea di 2 livello.

Ad oggi pare chiaro che sarà Mantova ad ottenere la classificazione

Di questo ultimo caso e della questione del Dea di secondo livello nei prossimi giorni il sindaco  di Cremona Gianluca Galimberti con anche il collega di CasalmaggioreFilippo Bongiovanni e quello di Stagno Lombardo Roberto Mariani, in veste di presidente dell’Assemble consortile dell’Ambito sociale cremonese incontreranno la vice presidente Letizia Moratti che dovrà motivare e spiegare il tutto.

Quali garanzie darà la Moratti?

 Il dirigente  dell’Asst, Giuseppe Rossi,  fa sapere in una dichiarazione sul giornale La Provincia ( di oggi 11 giugno)  che il mutamento di risorse ≪non e uno stop e ed era largamente previsto che la Casa di comunita all’ex Inam non avrebbe potuto essere finanziata con i fondi del Pnrr. Infatti non si tratta di risorse da poco: il costo dell’intervento in viale Trento e Trieste, infatti, è stimato in 19 milioni e 250 mila euro. Il piano originario della Regione ne prevedeva il completamento a dicembre 2025 con l’attivazione nel 2026, come da termini del Pnrr.

Quindi ora si allungano i tempi ( se viene reperito il finanziamento)

Insomma siamo ad un ennesimo rinvio, che come sottolinea Matteo Piloni.

 Sarebbe stato previsto un fondo integrativo di  co-finaziamento regionale, al momento in fase di definizione.

I progetti erano  inseriti nel Protocollo d’intesa tra Asst Cremona,  Regione, Provincia a suo tempo sottoscritto ed annunciato con grande risonanza.

Considerazioni

La Regione Lombardia non è nuova a ‘scherzi’ di questo tipo. Vi ricordate la promessa di ristrutturare il vecchio Tribunale di Crema come Casa di Comunità fatta solennemente dal Presidente Fontana in una visita in città?

Ora lo stralcio di alcune opere e quindi un allungamento dei tempi con una sanità territoriale ancora molto debole, anzi debolissima.

La vicenda del nuovo Ospedale di 2° livello è poi grottesca. Quando l’hanno promessa già sapevano che prima di noi vi era Mantova. Ma tanto promettere costa poca e spesso gli elettori si dimenticano delle promesse fatte.

Insomma una Regione Lombardia inaffidabile. Forse serve una risposta di mobilitazione delle istituzioni e dei cittadini più forte.

Gian Carlo Storti

Cr 11 giugno 2022

277 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online