Martedì, 28 giugno 2022 - ore 07.11

SANITA’, QUANDO LE RICHIESTE SONO FATTE DOTTOR GOOGLE…

N AUMENTO LE RICHIESTE DI INFORMAZIONI SANITARIE ONLINE, MA E’ NECESSARIO CHE I CANALI TRADIZIONALI E QUELLI ONLINE DOVRANNO IN FUTURO INTEGRARSI SEMPRE DI PIU’.

| Scritto da Redazione
SANITA’, QUANDO LE RICHIESTE SONO FATTE DOTTOR GOOGLE…

Un italiano su due cerca informazioni di salute su dr Google. Gli italiani si informano sempre di più su salute e prevenzione. E qui c’è di sicuro lo zampino della pandemia (ma non solo, perché la tendenza era già in aumento). La metà, il 51%, sceglie di cercare informazioni su internet e questo comportamento è trasversale a tutte le età. Quali sono le informazioni di salute che gli italiani cercano online? Soprattutto ricerche legate a disturbi specifici, poi altre informazioni generali su corretti stili di vita e vaccini. Compare anche la ricerca di informazione sul benessere mentale, su ansia e stress, in crescita negli ultimi anni. Otto su dieci dicono di seguire sui social influencer o esperti di salute, soprattutto medici e farmacisti. Sembra il profilo di un internauta abbastanza consapevole, quello che emerge da una ricerca Ipsos, anche se rivolgersi a dr Google e ai motori di ricerca (lo fanno otto su dieci) può non rappresentare la fonte di informazione più sicura al mondo se ci si convince di poter ottenere anche una diagnosi e non un semplice chiarimento. Dopo essersi informati su internet, quasi sei italiani su dieci tornano dal medico curante (e per fortuna, verrebbe da aggiungere).

Codacons: “La salute psicofisica non può essere appaltata a degli algoritmi con la pretesa di scavalcare il medico tradizionale, è necessaria una sempre maggiore integrazione tra i nuovi canali di informazione e quelli tradizionali e istituzionali. Anche se sono in costante aumento i casi di malasanità, il medico rappresenta la fonte più sicura di informazioni in merito al nostro stato di salute. Per informazioni sul tema, segnalazioni e per ricevere assistenza legale contattare lo Sportello S.O.S. Malasanità del Codacons all’indirizzo codacons.crema@gmail.com o al recapito 347.9619322”.

233 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria