Giovedì, 21 gennaio 2021 - ore 13.31

TREVIGLIO -AGGRESSIONE AD INFERMIERE CHE AVEVA CHIESTO DI INDOSSARE LA MASCHERINA

Nuova aggressione presso l’Ospedale di Treviglio(BG): a essere picchiato un’infermiere che sabato sera aveva chiesto ad un senzatetto di indossare la mascherina.

| Scritto da Redazione
TREVIGLIO -AGGRESSIONE AD INFERMIERE CHE AVEVA CHIESTO DI INDOSSARE LA MASCHERINA
Nuova aggressione presso l’Ospedale di Treviglio(BG):
a essere picchiato un’infermiere che sabato sera aveva chiesto ad un senzatetto di indossare la mascherina.
Protagonista della triste vicenda è un infermiere di 53 anni del reparto di cardiologia dell’Ospedale di Treviglio, che è stato picchiato poco prima di iniziare il turno, da un uomo di 40 anni, originario del Piemonte ma senza fissa dimora che da tempo “vive” nell’ospedale cittadino.
Il tutto è accaduto attorno alle ore 21.30: l’infermiere si era recato nell’area dei distributori automatici per prendere una bottiglietta d’acqua, quando è stato avvicinato dal 40enne, ormai noto a tutti coloro che lavorano all’Ospedale, che ha chiesto all’infermiere se poteva offrirgli un caffè.
Il 40enne pare però non aver gradito la risposta negativa dell'infermiere che, con tono pacato gli ha semplicemente risposto che gli avrebbe offerto anche una cena, se solo però avesse indossato la mascherina: in preda ad un raptus ha infatti preso per il collo l’infermiere colpendolo al viso.
Un’aggressione che è costata la frattura del mignolo di una mano dell'aggressore.
A dare primo soccorso all’infermiere un’operatrice dell’impresa che si occupa delle pulizie, che ha poi allertato la guardia giurata.
L'infermiere ha immediatamente denunciato il fatto al Commissariato di Polizia di Treviglio: per lui una prognosi di 21 giorni a cui seguirà una riabilitazione che lo terrà lontano dal lavoro per almeno 8 settimane.
Non si sono più tracce invece dell'aggressore.
574 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria