Lunedì, 03 ottobre 2022 - ore 05.59

Un’immensa domenica azzurra: l’ItalVolley è campione del mondo

| Scritto da Redazione
Un’immensa domenica azzurra: l’ItalVolley è campione del mondo

Sono le 23.07 dell’11 settembre 2022: l’Italia dello sport può alzare le braccia per esultare, gioire, festeggiare. Esultare, gioire e festeggiare ancora una volta. Esultare, gioire e festeggiare perché il basket regala un’inaspettata e clamorosa vittoria, e perché il volley azzurro vola sopra a tutti, sul tetto del mondo, laureandosi campione del mondo.

Dopo l’impresa degli azzurri del basket, che alle ore 20.00 circa buttavano fuori dall’Europeo di pallacanestro agli ottavi di finale una delle favorite alla vittoria finale (la Serbia del 2 volte Mvp dell’NBA, Nikola Jokic), è arrivata l’impresa della pallavolo azzurra maschile che si è presa la medaglia d’oro nel Mondiale di Volley maschile nella finale di Katowice, in Polonia, schiantando in finale propri i padroni di casa due volte campioni del mondo. Sì, insomma, una grande, immensa domenica di gioie azzurre.

Una partita pazzesca dell’Italia del basket, che anche senza una delle sue star, Danilo Gallinari, e dopo una partenza ad handicap nel primo quarto, ha tirato fuori gli attributi e non solo: qualità, difesa, tiro da 3 e una grinta marziana (costata anche il doppio tecnico e l’espulsione a coach Pozzecco). Tutto ciò ha annichilito una delle top squadre del torneo nonché uno dei giocatori più dominanti di tutti gli emisferi di questo pianeta, The Joker Jokic. Appuntamento a mercoledì alle 17.15 per stupire ancora contro la Francia finalista all’ultima olimpiade.

Un trionfo bello e buono quello del volley italiano, che dopo 24 anni è tornato sul tetto del mondo per la 4° volta nella sua storia. Un’Italia bella, giovane, talentuosa, sfrontata, spavalda, a tratti folle, che ha dominato l’atto conclusivo di un torneo condotto con perentorietà dall’inizio alla fine. La vittoria in finale è arrivata in rimonta: prima un set perso dai ragazzi di De Giorgi – nel 1998 giocatore e oggi allenatore -, poi il dominio assoluto che ha fissato il punteggio sul 3-1 finale (22-25, 25-21, 25-18, 25-20).

Gli azzurri erano arrivati all’atto ultimo del torneo avendo vinto tutti i match disputati: prima i tre del girone eliminatorio (tutti con il risultato di 3-0) contro Canada, Turchia e Cina, poi gli ottavi contro Cuba per 3-1, i durissimi quarti di finale contro i campioni olimpici della Francia per 3-2 e la semifinale contro la Slovenia per 3-0. Dopo l'oro europeo, l’oro mondiale dell'Italvolley.

La finale è andava via in un attimo: primo set punto a punto, poi break dell’Italia che riesce a portarsi avanti fino al 21-17, ma un inspiegabile blackout azzurro consente alla Polonia di mettere a segno un parziale di 8-1 e aggiudicarsi la prima frazione 25-22. Il secondo set comincia in salita per gli azzurri ma la reazione del sestetto allenato da De Giorgi non tarda ad arrivare: l'Italia ritrova gioco e consistenza al servizio recuperando uno svantaggio di -4 pareggiando i conti dei set (25-21). Il terzo set è tutto di marca azzurra che sbaglia sempre meno e mette in seria difficoltà i bicampioni del mondo polacchi. L'Italia è in pieno controllo e anche il quarto set vede il dominio degli azzurri che alla fine ammutoliscono uno stadio stracolmo che rimane quasi scioccato dall’autorevolezza degli Azzurri, nuovi campioni del mondo.

La meglio gioventù del volley nostrano ha regalato un (altro) momento storico per lo sport tricolore, che si aggiunge e suggella le strabilianti vittorie alle olimpiadi estive dell’anno scorso, poi quelle di quelle invernali, degli europei di calcio, di quelle ai mondiali e agli europei di nuoto, di quelle nell’atletica leggera, alle vittorie nella scherma, ai grandi risultati del tennis, alle medaglie della ginnastica artistica e altro ancora. Insomma, una (altra) domenica da sogno per i colori azzurri.

La storicità dell’evento, dopo i festeggiamenti di Capitan Simone Giannelli (eletto Mvp del Mondiale) e compagni (“Ce lo siamo goduti e io rido come un pazzo!”, ha dichiarato alla fine del torneo ai microfoni della Gazzetta dello Sport), verrà sancito anche da un momento istituzionale: l’incontro con il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che riceverà la nazionale di Pallavolo maschile in queste ore. A seguire, incontro anche a Palazzo Chigi con il Premier Draghi.

Insomma: si esulta, si gioisce e si festeggia ancora, tutti insieme. (l.m.\aise) 

162 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria