Giovedì, 29 ottobre 2020 - ore 23.32

Ciocca, Milano battaglia Lega

Europarlamentare scrive a Presidente comitato Tribunale Brevetti

| Scritto da Redazione
Ciocca, Milano battaglia Lega

"Portare il Tribunale dei Brevetti a Milano è una storica battaglia della Lega ed è positivo che finalmente altri partiti convergano su questo tema. L'importante ora è raggiungere l'obbiettivo scongiurando l'ipotesi di uno smistamento dell'ex Corte Centrale londinese fra le sedi di Parigi e Monaco": lo afferma l'europarlamentare pavese della Lega, Angelo Ciocca, che ha scritto una lettera in tal senso al Presidente del Comitato preparatorio del Tribunale Unificato dei Brevetti, Alexander Ramsay.

"Oggi in uno scenario post Brexit serve riassegnare una delle sedi del Tribunale Unico dei Brevetti e, dopo aver perso la partita per l'Ema qualche anno fa con i Paesi Bassi non possiamo farci scappare questa occasione - sottolinea Ciocca -. Nel 2013, data in cui l'Accordo è stato firmato, si era optato per Londra, Parigi e Monaco, ovvero i tre Stati con il maggior numero di brevetti europei. Non si capisce perché oggi la sede londinese non venga quindi automaticamente riassegnata a Milano, quarta classificata con 190.000 brevetti.

se l'Accordo non è ancora entrato in vigore è a causa della mancata ratifica da parte della Germania, ed è assurdo pensare di accorpare la sezione inglese a quella di Monaco aumentandone così le competenze".

A livello nazionale Milano - conclude l'europarlamentare -rappresenta la città ideale: oltre ad essere già sede di una divisione locale del tribunale e polo economico di maggiore industrializzazione del Paese, vanta il 24% dei brevetti italiani. La sede genererà un indotto stimato sui 350 milioni di euro all'anno, una certezza vista la durata illimitata dell'Accordo". 

120 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria