Martedì, 21 maggio 2019 - ore 21.07

L’ECOSTORIA Presentazione cortometraggio ‘Coppetti ultimo testimone’ alla presenza di Valdo Spini

Venerdì 17 maggio alle ore 17.30 presentazione alla sala convegni del Pilo del cortometraggio/intervista ‘Coppetti ultimo testimone’ realizzato da Pierluigi Bonfatti Sabbioni. Interverrà Valdo Spini Presidente della Fondazione Rosselli.

| Scritto da Redazione
L’ECOSTORIA  Presentazione cortometraggio  ‘Coppetti ultimo testimone’ alla presenza di Valdo Spini

L’ECOSTORIA  Presentazione cortometraggio  ‘Coppetti ultimo testimone’ alla presenza di Valdo Spini

Venerdì 17 maggio alle ore 17.30 presentazione alla sala convegni del Pilo del cortometraggio/intervista ‘Coppetti ultimo testimone’ realizzato da Pierluigi Bonfatti Sabbioni. Interverrà Valdo Spini Presidente della Fondazione Rosselli.

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

226 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

L’ECOEVENTI Un successo la presentazione di ‘HO IMPARATO’ di Enrico Letta al Teatro Filo di Cremona

L’ECOEVENTI Un successo la presentazione di ‘HO IMPARATO’ di Enrico Letta al Teatro Filo di Cremona

Si è svolta, nella location prestigiosa del teatro-bomboniera di Piazza Filodrammatici ed in una cornice di pubblico numeroso, qualificato ed attento (nelle prime file, un parterre dei roi, in cui figuravano il deputato pd Luciano Pizzetti, il presidente della Provincia Davide Viola, il Sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti, il presidente del sodalizio Giorgio Mantovani) l’annunciata presentazione del saggio, intitolato “ho IMPARATO”, di Enrico Letta.
L’ECOEVENTI ANIMAMONTIS  LE VOCI DELLA MONTAGNA  Evento  14 APRILE 2019

L’ECOEVENTI ANIMAMONTIS LE VOCI DELLA MONTAGNA Evento 14 APRILE 2019

DOMENICA 14 APRILE ORE 21.00 ANDARE PER SILENZI La vocazione di perdersi e ritrovarsi nella natura Incontro con l'esploratore e scrittore Franco Michieli. La testimonianza di un approccio all'esplorazione, che va controcorrente rispetto ad una civiltà sempre più virtuale. Franco Michieli attraversa a piedi terre impervie, interpretandole esclusivamente con occhi e facoltà umane, in vero isolamento nella natura e senza l'ausilio di Gps, mappe, bussola ed orologio.