Lunedì, 27 settembre 2021 - ore 05.08

RISTRUTTURAZIONE FARMACIA DI VIA SAMARANI

COSTO 700 MILA EURO

| Scritto da Redazione
RISTRUTTURAZIONE FARMACIA DI VIA SAMARANI RISTRUTTURAZIONE FARMACIA DI VIA SAMARANI RISTRUTTURAZIONE FARMACIA DI VIA SAMARANI

Dopo l’ultimazione di un doppio iter burocratico che ha visto una

prima procedura di gara per l’assegnazione della progettazione ed una

seconda gara per l’affidamento dei lavori di riqualificazione, nel

mese di agosto è stato sottoscritto il contratto con la ditta risultata

vincitrice della seconda procedura ovvero il Consorzio Artigiani

Romagnolo con sede a Rimini. Una realtà imprenditoriale consolidata che

attraverso la sua rete dimprese, opera nel campo edilizio da parecchi

anni su tutto il territorio nazionale._



_L’attuale stabile, che si trova in evidente stato di decadimento e

che era stato adibito prima a scuola elementare e successivamente a

consultorio medico, sarà sostituito con una nuova costruzione di tre

piani, di cui uno interrato. Il nuovo edificio, oltre a servire come

nuova sede per A.F.M., prevede anche spazi da adibire a servizi

socio-sanitari nonché ad attività associative che saranno messi a

disposizione della città e del quartiere di Crema nuova in

particolare.   _



_Servizi, Sanità ed associazionismo sono le parole che stanno alla base

di questo progetto, che vede A.F.M. da diverso tempo impegnata per

realizzare un edificio privo di barriere architettoniche e innovativo

dal punto di vista tecnologico ed energetico. Sotto quest’ultimo

profilo è bene segnalare come per questa riqualificazione edilizia

sarà utilizzato il metodo N.Z.E.B. (Nearly Zero Energy Building),

ovvero verrà realizzato un edificio che grazie alla elevatissima

prestazione energetica, ridurrà quanto più possibile il consumo di

energia e di conseguenza il suo impatto sull’ambiente._



_Il progetto, interamente finanziato da A.F.M., prevede un costo

complessivo di 650.000 euro. __L’ultimazione dei lavori è prevista

entro il 2022._

_A.F.M., da sempre attenta ai bisogni dei cittadini, con questo

progetto, che vede l’incontro delle proprie necessità con le esigenze

della cittadinanza, intende ulteriormente riaffermare la propria

vocazione di servizio pubblico cercando contestualmente di dare il

piccolo contributo per rendere più bella ed attraente una parte

importante della nostra città._

Un progetto che proietta l’Azienda farmaceutica municipalizzata oltre i confini dei due punti vendita cittadini e dei quattro sparsi nel comprensorio. E la radica nel tessuto di uno degli storici rioni della città, vale a dire Crema Nuova. Perché coi 650 mila euro messi a preventivo, Afm non punta solo a garantirsi un quartier generale avveniristico, ma pure a sfruttare l’occasione di recuperare un immobile dismesso e quindi sanare una ferita urbanistica. Il tutto, ampliando il ventaglio dei servizi «per la comunità». 

 



L’edificio è quello all’angolo tra le vie Samarani e Gramsci. E verrà di fatto completamente rivoluzionato, rispetto all’attuale assetto. Obiettivo primario— come detto — è ricavarne gli uffici chiave per l’azienda. Ma non solo. Nell’intervento, che sta per passare dalla carta ai mattoni, sono previsti spazi per ambulatori medici e infermieristici e per sedi di associazioni. Del quartiere, certo, ma non solo. «Abbiamo completato nei giorni scorsi un doppio iter burocratico: la procedura di gara per l’assegnazione della progettazione e quella per l’affidamento dei lavori». L’azienda, con al vertice Agostino Guerci, ha affidato ad una nota la soddisfazione per il traguardo tagliato. «Del cantiere — viene specificato — si occuperà il Consorzio artigiani romagnolo di Rimini, che attraverso la sua rete di imprese opera da tempo sull’intero territorio nazionale».

 

217 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria