Martedì, 16 agosto 2022 - ore 18.10

Slovacchia, lancio a maggio di SkCUBE, il suo primo satellite

10 centimetri di lato per un chilogrammo di peso, SkCUBE ruoterà attorno al pianeta alla velocità di 28 mila chilometri all’ora, compiendo una rivoluzione ogni 90 minuti

| Scritto da Redazione
Slovacchia, lancio a maggio di SkCUBE, il suo primo satellite

La Slovacchia, ultimo tra i paesi dell’Europa centrale a farlo, manderà un proprio satellite nello spazio nel maggio di quest’anno. La sonda slovacca skCUBE sarà inviata in orbita terrestre, tramite un missile Falcon 9 della società statunitense SpaceX, con un lancio dalla stazione Vandenberg in California. Il satellite, che è stato presentato giovedì a Bratislava, sarà controllato a distanza da scienziati in Slovacchia.

Il presidente dell’Organizzazione slovacca per le attività aerospaziali (Sosa), Jakub Kapus, ha detto alla presentazione che oltre quattro anni fa «abbiamo iniziato a pensare l’invio di un satellite slovacco, e oggi possiamo assicurare che fra pochi mesi questo obiettivo sarà raggiunto». Si tratta, ha continuato Kapus, «di un enorme passo per la nostra nazione. Volevamo dimostrare che la Slovacchia ha il potenziale per fare questo tipo di progetti e che l’aerospazio non è un campo in cui opera solamente la Nasa. Ci siamo riusciti».

SkCUBE è un piccolo satellite di forma cubica, di 10 centimetri di lato per un chilogrammo di peso. La sua orbita di lavoro sarà di 450-720 chilometri dalla superficie terrestre, e ruoterà attorno al pianeta alla velocità di 28 mila chilometri all’ora, compiendo una rivoluzione ogni 90 minuti.

Si tratta di un ottimo strumento per aiutare gli scienziati aerospaziali di Sosa ad acquisire esperienza e know-how, «è una buona piattaforma per piccoli esperimenti», ha spiegato Kapus dicendo che il satellite è provvisto di un computer di bordo, sistemi di alimentazione e comunicazione, una piccola telecamera e uno strumento per la ricezione di onde radio provenienti dalle profondità dello spazio. Secondo gli sviluppatori, SkCUBE dovrebbe quasi certamente entrare in orbita quest’anno a maggio.

Sosa è titolare del progetto, lanciato nel 2012, a cui si sono affiancati l’Università di Zilina, Università Slovacca di Tecnologia di Bratislava e il politecnico di Kosice. Lo sviluppo del satellite è inoltre sostenuto dal governo, dal ministero della Pubblica istruzione e dal ministero dei Trasporti.

Fonte: Buongiorno Slovacchia

933 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria