Lunedì, 18 novembre 2019 - ore 05.55

Sulle pendici delle Ande la luce sale e ispira

È disponibile un servizio sulla costruzione della casa di culto baha’i per il Sud America. Link al video: http://vimeo.com/114051891

| Scritto da Redazione
Sulle pendici delle Ande la luce sale e ispira

Fra gli sviluppi dei lavori di costruzione, il video illustra il notevole progresso compiuto sull’involucro del tempio che ha nove ali. Le strutture di acciaio delle nove ali sono state completate e ora si stanno inserendo le migliaia di pannelli di cristallo che le copriranno. Una volta completate queste nove ali trasparenti, esse lasceranno filtrare la luce naturale illuminando l’interno della casa di culto. Una tema abbondantemente evidenziato nel telegiornale è il contributo di giovani di tutto il mondo che sono stati ispirati dalla casa di culto a dedicare un periodo della loro vita a servire nel terreno del tempio e in attività per la costruzione di comunità nelle località adiacenti.

«Quello che mi piace di più di questo tempio è che è per tutti», dice uno dei giovani volontari nel video. «Non è solo per uno specifico gruppo di persone. È aperto a tutti».

Oltre allo spirito di servizio che anima il lavoro dei giovani volontari, il telegiornale illustra anche alcuni recenti eventi, elencati sotto, che danno un’idea del fatto che l’intera popolazione delle zone attorno al tempio ne sta acquisendo una crescente consapevolezza. Oltre 130 studenti di una scuola vicina hanno partecipato a un tour durante il quale si è discusso l’importante ruolo svolto dai giovani nel miglioramento della società. Alcuni giovani baha’i del progetto del tempio hanno partecipato a una commemorazione a Penaloen per la Giornata dei giovani e la solidarietà. 30 impiegati statali di vari dipartimenti della municipalità hanno visitato il terreno del tempio e hanno sentito parlare della fede baha’i e della natura e dello scopo della casa di culto. L’Università Adolfo Ibanez ha ospitato un convegno sullo sviluppo della casa di culto, con la partecipazione dell’architetto Siamak Hariri. Per la prima volta un senatore della Repubblica del Cile ha fatto visita al terreno del tempio.

924 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria