Mercoledì, 16 giugno 2021 - ore 00.05

The Walk: dalla Siria a Manchester nel nome dei diritti

| Scritto da Redazione
The Walk: dalla Siria a Manchester nel nome dei diritti

Un viaggio di 8000 km è il cammino che la Piccola Amal compirà a partire dal mese di luglio, partendo dal confine tra Siria e Turchia, passando per l’Italia per arrivare fino a Manchester, alla ricerca di sua madre.

Si chiama “The walk”, il cammino, la prima grande produzione di Good Chance Theatre, che ha come protagonista una marionetta alta tre metri e mezzo. Oltre 250 partner e artisti contribuiranno agli eventi che si terranno lungo il percorso tra Gaziantep a Manchester, la strada che la Piccola Amal, il cui nome in arabo significa speranza, compirà alla ricerca di sua madre.

Durante i 4 mesi del suo lungo cammino, la Piccola Amal, una marionetta alta tre metri e mezzo che rappresenta una bambina siriana rifugiata di 9 anni e creata dalla Handspring Puppet Company, partirà dal confine tra Siria e Turchia per arrivare come ultima tappa nel Regno Unito.

Il progetto è prodotto da Stephen Daldry, David Lan, Tracey Seaward e Naomi Webb per Good Chance Theatre, produttori di The Jungle, in associazione con la Handspring Puppet Company, i creatori delle marionette di War Horse, con la direzione artistica di Amir Nizar Zuabi.

Tra il 27 luglio e il 3 novembre 2021, in ogni città grande o piccola che incontrerà lungo il suo cammino, la Piccola Amal sarà accolta da grandi eventi culturali e spettacoli pubblici.

Tutti gli eventi sono ad ingresso libero e sono stati progettati da The Walk in collaborazione con i tanti partner locali che hanno aderito al progetto, per creare una delle opere d'arte pubbliche più avventurose mai tentate: il pubblico infatti, potrà seguire giorno per giorno il viaggio della Piccola Amal sia attraverso i canali social sia partecipando di persona agli eventi in programma.

IL CAMMINO

Il viaggio della Piccola Amal inizia il 27 luglio a Gaziantep, al confine tra Siria e Turchia, con un'installazione luminosa realizzata con le lanterne Qanadil. Lentamente, una lanterna alla volta, la città si illuminerà, rivelando un percorso di luce che la piccola Piccola Amal dovrà seguire.

A Cesme, la piccola Piccola Amal seguirà un sentiero realizzato con vecchie scarpe che la guiderà fino alla spiaggia. Questa installazione artistica - creata dal K2 Contemporary Arts Center - rappresenta le migliaia di persone che hanno perso la vita durante le traversate in mare.

Il viaggio di Amal prosegue a Ioannina, in Grecia, in cui verrà creata un'installazione all'aperto, fatta di luci e parole, lunga 7 Km e che unirà il centro della città con il campo profughi di Katsikas.

Ad Atene la Piccola Amal, per paura di perdere la strada, legherà ad un lampione un filo rosso che, srotolandosi, segnerà il suo percorso attraverso la città. Trovandosi faccia a faccia con una marionetta Minotauro creata da UNIMA-HELLAS, dovrà decidere se affrontare la sua paura e fare amicizia con la bestia. Dalla Grecia sarà la volta dell’Italia, in cui la Piccola Amal arriverà il 7 settembre. A Bari verrà accolta da una grande marionetta, una Nonna italiana che le darà saggi consigli su come superare gli ostacoli che potrebbe incontrare lungo il resto del suo viaggio.

Tra le altre tappe italiane, la Piccola Amal giungerà a Roma, in cui ripenserà alla sua patria perduta e i ricordi della guerra riaffioreranno nei dipinti dell'artista siriano Tammam Azzam, proiettati sulle facciate di edifici storici di alcune delle piazze più belle della città.

Il cammino prosegue verso Marsiglia, città che accoglie la Piccola Amal e la porta a scoprire alcuni luoghi come il porto e i ponti in compagnia del regista e artista siriano Ammar al-Beik.

A Parigi verrà ricreato un campo profughi fuori dall'Institut du Monde Arabe che la Piccola Amal esplorerà, alla ricerca di segni che la riportino a casa sua. Le tende ospiteranno installazioni sonore e opere realizzate con le ombre cinesi, per rappresentare i tanti paesi da cui sono partiti i rifugiati.

A Bruxelles, ballerini e artisti circensi si uniranno ad alcuni dei coreografi di fama mondiale della città per creare uno spettacolo di danza che racconterà i ricordi traumatici della Piccola Amal.

In Germania, il Festival Ruhfestspiele guiderà la comunità di Recklinghausen nella creazione di una "strada dell’accoglienza" attraverso la città, realizzata con ciottoli dipinti e messaggi di benvenuto e di speranza per la Piccola Amal.

Arrivata a Londra, la Piccola Amal compirà 10 anni. Il suo compleanno comincerà con un'esibizione all’alba del coro della Royal Opera House seguita da una festa di compleanno al V&A Museum, a cui sono invitati i bambini di tutta Londra. La giornata si concluderà con una passeggiata nel centro di Londra dove la Piccola Amal riceverà messaggi di auguri dai tanti amici che ha incontrato lungo il suo viaggio.

L'arrivo della piccola Piccola Amal a Manchester segna la fine del suo lungo viaggio. Il Manchester International Festival presenterà una mostra speciale sull'infanzia, realizzata in collaborazione con le scuole locali e le comunità di rifugiati. Visitando la mostra la Piccola Amal capirà di essere pronta per iniziare un nuovo viaggio, ancora più lungo: crearsi una nuova vita nella sua nuova casa.

La Piccola Amal rappresenta i milioni di bambini rifugiati, sfollati e separati dalle loro famiglie.

Il suo messaggio al mondo è "Non dimenticatevi di noi".

Per far muovere la marionetta della Piccola Amal sono necessari tre marionettisti, uno per animare il viso e due che le permettono di muovere le braccia. La squadra che anima la Piccola Amal è composta da dieci marionettisti, due dei quali con un passato di rifugiati, e che hanno a loro volta compiuto questo percorso. Il pupazzo è realizzato in canna modellata e fibra di carbonio.

RACCOLTA FONDI SU KICKSTARTER

The Walk sta lanciando una campagna di raccolta fondi su Kickstarter, che invita il pubblico a contribuire a finanziare il viaggio della Piccola Amal, con donazioni a partire da 1 sterlina.

I premi includono cartoline digitali, t-shirt, eventi zoom esclusivi con il cast e la troupe di The Walk e opere d'arte originali dell'artista di Good Chance Ensemble Majid Adin.

Il programma completo è disponibile sul sito web di The Walk. (aise) 

134 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria