Domenica, 31 maggio 2020 - ore 22.25

'European World Heritage Routes', nuovo progetto Unesco che coinvolge Slovacchia

Il commissario europeo per il Mercato interno, l’Industria e l’Imprenditoria Elzbieta Bienkoska ha elogiato il progetto per la sua vocazione alla rivitalizzazione di manufatti e siti storici

| Scritto da Redazione
'European World Heritage Routes', nuovo progetto Unesco che coinvolge Slovacchia

Un nuovo progetto Unesco dal titolo “European World Heritage Routes” dovrebbe aumentare l’interesse dei turisti verso i siti culturali del patrimonio mondiale. Il progetto, che è previsto entrare in piena attuazione entro la fine del 2017, vedrà una collaborazione tra l’Unesco e la Commissione europea, e a caduta con tutti gli Stati membri dell’UE, vorrebbe unire alla conoscenza culturale comune dei paesi, portare la crescita economica nelle regioni sottosviluppate.

I nuovi percorsi storici appena creati collegheranno i siti del patrimonio culturale, naturale e intangibile nella lista Unesco, dando ai visitatori la possibilità di sperimentare nuove forme di visita attraverso dispositivi audiovisivi e applicazioni mobili con informazioni turistiche e mappe. Il progetto inoltre mira a richiamare l’attenzione di potenziali imprenditori e investitori verso le opportunità che esistono intorno ai monumenti dichiarati patrimonio dell’Unesco, e a portare nuove opportunità di lavoro e crescita economica nelle regioni più remote che registrato un alto tasso di disoccupazione. Il direttore generale dell’Unesco Irina Bokova, che sarà in Slovacchia tra il 5 e l’8 maggio per incontrare funzionari dello Stato e visitare i siti Unesco della Slovacchia centrale e orientale, definisce il progetto “Routes” come una fonte di sviluppo economico e sociale per le comunità e le regioni. Il commissario europeo per il Mercato interno, l’Industria e l’Imprenditoria Elzbieta Bienkoska ha elogiato il progetto per la sua vocazione alla rivitalizzazione di manufatti e siti storici, ed è convinta che potrebbe migliorare la comprensione reciproca dei popoli che compongono la famiglia europea.

Fonte: Buongiorno Slovacchia

818 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

AISE NORVEGIA: NASCE L’ASSOCIAZIONE ‘ITALIANI A TRONDHEIM’ IL 3 GIUGNO LA PRESENTAZIONE

AISE NORVEGIA: NASCE L’ASSOCIAZIONE ‘ITALIANI A TRONDHEIM’ IL 3 GIUGNO LA PRESENTAZIONE

TRONDHEIM- È già presente sul web con una pagina facebook appena lanciata e si prepara a presentarsi dal vivo anche ai connazionali: parliamo dell’associazione “Italiani a Trondheim - Itat” nata – si legge sul sito web – per “perseguire le finalità di solidarietà civile, culturale e sociale volte alla promozione dell’integrazione e dell’aggregazione della comunità italiana a Trondheim e in Norvegia”.
AISE ITALIA-AUSTRIA: A TRIESTE INCONTRO FRA PARTNER TRANSFRONTALIERI

AISE ITALIA-AUSTRIA: A TRIESTE INCONTRO FRA PARTNER TRANSFRONTALIERI

Il valore aggiunto dei Gruppi Europei di Cooperazione Territoriale (Gect) nella politica di coesione post 2020 è il tema al centro dei due giorni di lavoro che coinvolgeranno istituzioni europee e partner transfrontalieri partecipanti al progetto Fit4Co Fit for Cooperation e che si svolgeranno a Trieste oggi e domani, 11 e 12 aprile, nel salone di rappresentanza del palazzo della Regione Friuli Venezia Giulia in piazza Unità d'Italia.