Lunedì, 15 agosto 2022 - ore 17.59

Gruppo di Visegrad apre il club 'Amici di Schengen'

Fico esprime preoccupazione nei confronti di chi ha atteggiamento lassista che permette ai migranti di entrare

| Scritto da Redazione
Gruppo di Visegrad apre il club 'Amici di Schengen'

Il Gruppo di Visegrad (V4: Slovacchia, Repubblica Ceca, Ungheria, Polonia) intende dare avvio all’interno dell’UE a una nuova creatura associativa, nella quale possano entrare anche altri paesi europei. Il raggruppamento „Amici di Schengen“ è la proposta approvata all’unanimità dai primi ministri del V4 nel vertice che si è tenuto a Praga giovedì 3 dicembre. Il Gruppo ha ribadito il suo no a una o più “mini-Schengen” all’interno dell’UE, rifiutando qualsiasi idea di utilizzare i fondi europei come leva per fare pressione sugli Stati UE risultati più riluttanti nella presente crisi migratoria.

Il premier slovacco Robert Fico, dal canto suo, ha espresso preoccupazioni sulla capacità di alcuni Stati membri dell’UE nel garantire la protezione delle frontiere esterne dell’Europa, ovvero dell’Area Schengen. Fico ha confermato la disponibilità del governo slovacco a dare aiuto bilaterale, da solo o anche in cooperazione con i fratelli del V4, a qualunque Stato che sia nelle condizioni di non poter affrontare da solo tale problema. «Non possiamo chiudere gli occhi di fronte alla realtà e tollerare che ci sono paesi che non rispettano le regole di Schengen, mentre il loro approccio lassista apre la porta a un altro afflusso di un enorme numero di immigrati», ha detto Fico riferendosi alla Grecia. «È un pericolo rimanere in silenzio sul fatto che alcuni paesi non sono in grado di garantire i confini di Schengen». Proprio nei giorni scorsi un vertice dei ministri dell’Interno dell’UE ha stabilito di imporre alla Grecia il rispetto delle regole, pena la sospensione del paese dall’area di libero movimento delle persone per due anni.

Fonte: Buongiorno Slovacchia

1221 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria