Lunedì, 05 dicembre 2022 - ore 01.41

I cani possono annusare lo stress del loro padrone umano

I cani possono sentire l'odore dello stress dal nostro sudore e dal nostro respiro

| Scritto da Redazione
I cani possono annusare lo stress del loro padrone umano

Lo studio “Dogs can discriminate between human baseline and psychological stress condition odours”, pubblicato su Plos One da  Clara Wilson, Kerry Campbell e Catherine Reeve della Queen’s University Belfast e da Zachary Petzel della Newcastle University, ha coinvolto quattro cani di Belfast – Treo, Fingal, Soot e Winnie – e 36 persone. I ricercatori hanno raccolto campioni di sudore e respiro dai partecipanti prima e dopo aver affrontato un difficile problema di matematica. Hanno auto-riportato i loro livelli di stress prima e dopo l’attività e i ricercatori hanno utilizzato solo campioni in cui la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca di una  persona erano aumentate. Ai cani è stato insegnato come cercare una linea di odori e avvisare i ricercatori del campione corretto. Sono stati quindi introdotti i campioni di persone stressate e rilassate, ma in questa fase i ricercatori non sapevano se c’era una differenza di odore che i cani potevano rilevare.

In ogni sessione di test, a ciascun cane sono stati consegnati campioni di una persona rilassata e stressata, prelevati a soli 4 minuti di distanza l’uno dall’altro e ne è emerso che «Tutti i cani sono stati in grado di avvisare correttamente i ricercatori del campione di stress di ogni persona.

LaWilson, della School of Psychology del Queen’s, spiega che «I risultati dimostrano che noi, come esseri umani, quando siamo stressati produciamo odori diversi attraverso il sudore e il respiro e i cani possono distinguerli dal nostro odore quando siamo rilassati, anche se è di qualcuno che non conoscono. La ricerca evidenzia che i cani non hanno bisogno di segnali visivi o audio per anusare lo stress umano. Questo è il primo studio di questo genere e fornisce prove che i cani possono annusare lo stress solo dal respiro e dal sudore, il che potrebbe essere utile quando si addestrano cani di servizio e cani da terapia. Aiuta anche a fare più luce sulla relazione uomo-cane e si aggiunge alla nostra comprensione di come i cani possono interpretare e interagire con gli stati psicologici umani».

Teo, un Cocker Spaniel di due anni è uno dei cani super fiutatori che ha preso parte allo studio è stato Treo e la sua proprietaria Helen Parks dice: «In qualità di proprietaria di un cane che ama annusare, siamo stati felici e curiosi di vedere Treo prendere parte allo studio. Non vedevamo l’ora di sentire i risultati ogni settimana quando lo andavamo a prendere. Era sempre così entusiasta di vedere i ricercatori al Queen’s e poteva trovare da solo la strada per il laboratorio. Lo studio ci ha reso più consapevoli della capacità di un cane di usare il naso per “vedere” il mondo. Riteniamo che questo studio abbia davvero sviluppato la capacità di Treo di percepire un cambiamento nelle emozioni a casa. Lo studio ha rafforzato in noi il fatto che i cani sono animali altamente sensibili e intuitivi e c’è un immenso valore nell’usare ciò che sanno fare meglio: annusare!»

143 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria