Giovedì, 29 settembre 2022 - ore 04.43

Le Borse puntano gli occhi sulle mosse delle Banche centrali

In attesa della Bce e della Fed mercati nervosi

| Scritto da Redazione
Le Borse puntano gli occhi sulle mosse delle Banche centrali

Le Banche centrali si muovono compatte per contrastare lo shock economico, ancora non quantificabile, causato dall'emergenza Covid-19. Dopo la Fed oggi sono scese in campo la Banca di Inghilterra, che ha messo a punto un vigoroso taglio di 50 punti base, e la Banca d'Islanda. Ma gli occhi sono naturalmente puntati sulle decisioni che assumerà domani la Bce.

Il numero uno dell'Eurotower ​Christine Lagarde ha promesso che la Bce scenderà in campo con tutti gli strumenti necessari e anche gli analisti si aspettano una risposta piuttosto "aggressiva e forte": un taglio di 10 punti base del tasso di deposito e un Tltro con scadenze lunghe per le banche.   

Le Borse asiatiche hanno invece chiuso in rosso, spaventate dal diffondersi del coronavirus: Tokyo ha lasciato sul campo il 2,27% ai minimi da 15 mesi. Ad Hong Kong l'indice Hang Seng ha perso lo 0,63%, Shanghai lo 0,94% e Shenzhen l'1,48%.    

Sul fronte delle materie prime il petrolio ha aperto in rialzo per poi scendere fino a toccare il -3% dopo che Arabia Saudita e Emirati Arabi Uniti hanno annunciato che aumenteranno di 1 milione di barili al giorno la capacità di produzione di greggio sulla scia dell'intensificarsi della guerra dei prezzi tra Opec e Russia. L'euro è in lieve rialzo sopra 1,13 dollari e la sterlina si è rafforza leggermente dopo la Boe. 

291 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria