Giovedì, 23 maggio 2019 - ore 07.45

Milano - Tempi dimissioni Sala decisi da amministratore delegato dopo richiesta Cda

Il Sindaco non ha pertanto 'pregato' il dottor Sala di rimanere nel CdA di Expo 2015

| Scritto da Redazione
Milano - Tempi dimissioni Sala decisi da amministratore delegato dopo richiesta Cda

 In relazione ad alcune affermazioni apparse su quotidiani e agenzie di stampa, l’ufficio stampa di Palazzo Marino precisa che in data 4 dicembre 2015 l’amministratore delegato di Expo 2015  Giuseppe Sala ha inviato all’Amministrazione una lettera ufficiale in cui si indicava nel primo gennaio 2016 la data delle sue dimissioni dal CdA e dalla carica di Ad di Expo 2015 SpA.

Successivamente, il 14 dicembre, lo stesso Sala ha inviato una nuova lettera ufficiale in cui si riferiva la richiesta del CdA di Expo 2015, con allegato il verbale della riunione del 9 dicembre,  allo stesso Sala di rinviare di un mese le sue dimissioni. Nella lettera Sala accetta il rinvio “subordinatamente all’assenza di motivi ostativi da parte dei soci”. Il Sindaco Pisapia non ha espresso contrarietà a questa richiesta rinviando così la pubblicazione del bando per la nomina di un nuovo consigliere della Società, bando che era già stato predisposto proprio in seguito alla lettera del 4 dicembre.

Il Sindaco non ha pertanto “pregato” il dottor Sala di rimanere nel CdA di Expo 2015 ma ha solo preso atto della volontà del Consiglio di Amministrazione della Società di prorogare l’impegno dell’amministratore delegato anche nel mese di gennaio. 

 

Fonte comune di Milano

812 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

Expo Coldiretti, il riso Made in Italy conquista l’ Asia con + 44% Export

Expo Coldiretti, il riso Made in Italy conquista l’ Asia con + 44% Export

Con un aumento record del 44 per cento del valore delle esportazioni nel 2015 il riso Made in Italy conquista addirittura l’Asia. E’ quanto è emerso da una analisi della Coldiretti che ha volute dedicare al riso l’ultimo appuntamento della presenza degli agricoltori della Coldiretti ad Expo per ricordare il cereale piu’ consumato al mondo che è anche rappresentativo dell’equilibrio che esiste nell’attività agricola chiamata a svolgere un ruolo multifunzionale che garantisce sicurezza alimentare e sostenibilità ambientale.