Domenica, 05 febbraio 2023 - ore 22.00

Newsletter della biblioteca Franco Battiato di Fiorenzuola - 8 dicembre 2022

Associazione culturale via liberazione 37, 29017 Fiorenzuola d'Arda (PC) 347.2983592

| Scritto da Redazione
Newsletter della biblioteca Franco Battiato di Fiorenzuola - 8 dicembre 2022

SOMMARIO

· Gli appuntamenti della Biblioteca Franco Battiato di Fiorenzuola
· Gli appuntamenti consigliati dalla Biblioteca Franco Battiato di Fiorenzuola
· Novità in Biblioteca
· Il racconto di Shaktidevi

· Poesie di Paolo Mario Buttiglieri
· L'editoriale
 
 

Gli appuntamenti

della biblioteca Franco Battiato di Fiorenzuola.

 
FIORENZUOLA
Sabato 10 dicembre ore 11.00–12.00 Aperitivo culturale. INFO 347.2983592 - ingresso libero.
FIORENZUOLA
Giovedì 15 dicembre ore 15.00–17.00 presso bar ristorante pizzeria Croce Bianca in piazza Caduti a Fiorenzuola

Gruppo di Lettura di Fiorenzuola d’Arda (Pc), dove condividere leggendo e commentando con gli altri brani delle tue letture preferite o dei tuoi scritti (poesie, racconti, articoli e riflessioni).
Uno degli argomenti di questa settimana sarà:

MIRACOLI E SUPERSTIZIONI IN PROVINCIA DI PIACENZA.
INFO 347.2983592 - ingresso libero.
 

Gli appuntamenti consigliati

dalla biblioteca Franco Battiato

 
 
SALSOMAGGIORE
 
- Martedì 13 dicembre ore 17 presso Grand Hotel Salsomaggiore in largo Roma 4
Presentazione del libro LASCIA CH'IO PIANGA a cura dell'autrice Fiammetta Chertizza
 
- Venerdì 9 dicembre ore 17 presso sala Mainardi del Palazzo dei Congressi

Conferenza e musica dal vivo CURARE IL GIARDINO, L'ORTO, NOI STESSI con Carmine S. de Rosario.
 
- Venerdì 13 dicembre ore 17 presso sala Mainardi del Palazzo dei Congressi

Conferenza su cosa stanno facendo sopra le nostre teste: SCIE CHIMICHE
a cura di Giorgio Pattera, biologo e giornalista.
Tutti gli incontri sono ad INGRESSO GRATUITO.e-mail: ilsalottoilluminato@gmail.com - cell. 338 - 2852281 - facebook.com/ilsalottoilluminato/
 
TREIA (MACERATA)
- 8 dicembre dalle 10 alle 19 al mercato coperto di piazza della Repubblica

Fierucola delle eccellenze bioregionali
 
Novità in Biblioteca
che puoi consultare in sede il sabato mattina e la domenica dalle 10 alle 12 o prendere in prestito gratuito
 
GIORNALE/SPIR ITUALITA’

IL GIORNALE DEI MISTERI LUGLIO AGOSTO 2016 I LIBRI DEL CASATO
NARRATIVA/SPI RITUALE

JAMES REDFIELD IL SEGRETO DI SHAMBHALA CORBACCIO



NARRATIVA/SPI RITUALE

PAULO COELHO L’ALCHIMISTA BOMPIANI



RACCONTI

ELISABETTA FERRI IL LABIRINTO E ALTRI RACCONTI EDITORIALE SIBILLA



RACCONTI

ELISABETTA FERRI DULCAMARA EDITORIALE SIBILLA
 
 

Il racconto di Shaktidevi

Racconti di Shaktidevi n°87
PARABOLE DIETRO L'ANGOLO
on uqbar love quotidiano
UN CAMBIO DI VITA
Eloisa aveva messo le sue valigie nel baule dell’auto. Era per lei un giorno felice perché stava partendo per una vacanza al mare. La giornata era bellissima nonostante l’aria frizzantina e di fine primavera. Aveva scelto quella stagione perché non amava il caos dell’estate. Salì in auto e partì. Percorreva l’autostrada con la radio accesa e canticchiava una canzone che stava andando in onda. Un’auto la superò suonando il clacson. Eloisa si girò a guardare e vide l’auto sbandare finchè ad un certo punto andò a sbattere contro il guardrail causando un terribile incidente.
Eloisa in quei pochi attimi era riuscita a spostarsi verso la corsia di emergenza e a frenare per non venire coinvolta. Ma questo non impedì che un’auto dietro di lei la tamponasse. Eloisa svenne e non riaprì gli occhi fino a quando non le dettero dei sali da annusare. Era in un’ambulanza, e la stavano trasportando all’ospedale. Aveva una nausea molto forte e un gran dolore alla schiena e alle spalle. Chiuse gli occhi lamentandosi mentre qualcuno diceva che se la sarebbe cavata.
Quando si svegliò nella stanza d’ospedale vi era sua sorella Tiziana che la stava guardando “Ciao Eloisa, stai tranquilla ora ci sono io e fra un po’ arriverà mamma.”
“Cosa mi è successo?” Chiese Eloisa. “Ho un dolore alla testa e mi fanno male le spalle.”
“Un’auto ti è venuta addosso di fianco, ma stai tranquilla piano piano ti riprenderai.” Eloisa notò che la sorella aveva un nodo in gola. “Ti prego dimmi la verità.” Quasi la implorò. Tiziana cominciò a piangere allora Eloisa capì e con voce rauca dall’emozione insistette per sapere cosa avesse. La sorella con il magone le rispose che molto probabilmente avrebbe perso l’uso delle gambe. Eloisa dopo queste parole provò a muovere le sue gambe e constatò che non le sentiva.
Passarono due anni dall’incidente ed Eloisa si trovava sulla sedia a rotelle. Era stata dura accettare questa sua triste sorte e soprattutto come la vita all’improvviso aveva cambiato direzione. Tiziana per non lasciarla sola in casa la portava nel suo negozio dove vendeva articoli per ufficio. Eloisa si metteva dietro al banco e faceva la commessa. Un giorno entrò un assessore del comune di quel paese. Quando vide Eloisa fu colpito dal fatto che una bella ragazza fosse in una sedia a rotelle e con molta delicatezza intavolò una conversazione con lei.
Eloisa fu lusingata dalle maniere gentili e raccontò la sua vicenda. L’assessore si chiamava Amedeo e rimase colpito dall’intelligenza della ragazza la quale era laureata in economia e commercio. Quando si salutarono Amedeo le promise che sarebbe ritornato a trovarla. E infatti dopo una settimana si fece vivo portandole la notizia che in comune cercavano un’impiegata nell’ufficio Turismo e se le avrebbe fatto piacere avrebbe fatto il possibile per farle avere quel lavoro.
Eloisa ne fu entusiasta e dopo un mese sedeva comodamente su una scrivania in comune e da lì cominciò gradualmente ad interessarsi del suo paese cercando di farlo crescere valorizzandolo. Tutto questo le fece guadagnare stima e approvazioni da varie associazioni e enti con cui il suo ufficio collaborava. Forse contribuiva il fatto che fosse una disabile ed anche molto carina, chissà?! La gente però trovava che era una persona affidabile tanto che Amedeo una volta le chiese se voleva candidarsi a sindaco.
“Stai scherzando vero?” Rispose sorpresa
“Certo che no!” Ribatté Amedeo con un largo sorriso “Saresti perfetta e quello che ci vuole per questo paese!” E così con le nuove elezioni fu eletta sindaco, quasi sveniva dall’emozione! Era un sindaco molto stimato e partecipava a tutti gli eventi del paese. Essendo sindaco promuoveva molte attività per i disabili del paese. Aveva dato loro anche molte agevolazioni in ogni cosa. Aveva modificato i marciapiedi e i pullman e ogni edificio pubblico era sistemato in modo che potesse favorire i loro bisogni. Aveva formato un gruppo di volontari affidabili che si dedicavano completamente a loro, per aiutarli nelle loro esigenze, come fare la spesa, cucinare e far le pulizie, ma anche portarli al cinema e a teatro o in qualsiasi luogo dove desiderassero andare. Ed anche i volontari avevano la possibilità tramite un tesserino di usufruire delle stesse agevolazioni: andare al cinema e a teatro gratuitamente e partecipare a spettacoli o attività senza pagare il biglietto.
Eloisa era ammirata e considerata la miglior donna sindaco che mai sia stata conosciuta. Questa è una storia inventata, ma mi piace pensare che in questo mondo possa esistere davvero una persona come Eloisa. Nel mondo c’è bisogno di persone che lo rendano migliore.
 
 

Poesie di Paolo Mario Buttiglieri

 
quando finalmente ti esprimi
apprezzi quel che gli altri esprimono
e impari il dialogo
(Giuseppetto) 7-12-2020
spesso i problemi

sono nuvole

di passaggio

(Paolo Mario Buttiglieri) 2018prima di morirevorrei ringraziaregli attori con cui ho lavoratoe il regista che ci ha seguitoper tutta la vita(Paolo Mario Buttiglieri) 2018
se dovessi morire

lascerei tracce

che portano all'infinito

(Paolo Mario Buttiglieri) 2018
gli eroi sono quelli

che sorridono

(Paolo Mario Buttiglieri) 2018
un giorno anche le donne

si sentiranno libere

di essere libere

(Paolo Mario Buttiglieri) 2018
il più grande antidoto

alla rivoluzione

è la manifestazione

(Paolo Mario Buttiglieri) 26-11-2017
più l'uomo
si allontana
dal mondo animale e vegetale
e più trasforma il pianeta
in un lager di morti viventi
(Paolo Mario Buttiglieri) 2018
dove si dorme meglio?
tra le tue braccia
che sono un prolungamento di quelle divine
amarti
è amare se stessi
e vivere tra una stella e un camino acceso
(paolo mario buttiglieri)
certi maschi

soffrono di allupamento

cronico

(paolo mario buttiglieri)
sono sepolto
in un cimitero
invisibile per la nebbia
tu mi cerchi
ma non mi trovi
mentre nuda arriva la notte
(paolo mario buttiglieri)
quando ti spogli

non è mai autunno

ma sempre primavera

(paolo mario buttiglieri)
sono morto

o sono vivo

mi chiedevo

mentre mi baciavi

fammi morire

tra le tue braccia

toglimi il respiro

e dammi la tua lingua

(paolo mario buttiglieri)
non sapevo che il tuo bacio
fosse il primo di tanti
non sapevo
e ora lo so
(paolo mario buttiglieri)
...
sei salita sul tavolo
sorridendo
tirandomi per la cravatta
infilandomi una mano nei capelli
mi hai chiesto
cosa vorresti di me questa sera?
(Paolo Mario Buttiglieri)
A volte mentre guardi sole vedi la pioggia (paolo mario buttiglieri)...un labirintosono i tuoi sguardiche mi spoglianoe imprigionano la mia linguanella tua boccaun labirintodove amo perdermie farmi rapiredai tuoi piacerial profumo di zafferano(paolo mario buttiglieri)...Noi che manchiamoche ci manchiamoche abbiamo un mancamentoche non vorremmo mancareche ci chiediamo cosa ci manchiquel che ci mancae potersi lasciare andareprecipitarein un estasi infinitae non con tutti questo può accadere(paolo mario buttiglieri)
 

L'Editoriale

"Contro la Stupidità non abbiamo difese.
Il fatto che lo stupido sia spesso testardo non deve ingannare sulla sua mancanza di indipendenza.
Parlandogli ci si accorge addirittura che non si ha a che fare direttamente con lui, con lui personalmente ma con slogan, motti ecc. da cui egli è dominato.
Trasformatosi in uno strumento senza volontà, lo stupido sarà capace di qualsiasi malvagità, essendo contemporaneamente incapace di riconoscerla come tale."
Dietrich Bonhoeffer

 

120 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria