Mercoledì, 21 ottobre 2020 - ore 23.30

NOBEL AL WFP/ IL VICE MINISTRO SERENI

| Scritto da Redazione
NOBEL AL WFP/ IL VICE MINISTRO SERENI

“Il Nobel per la pace assegnato al World Food Programme non è solo il meritatissimo riconoscimento a un’agenzia delle Nazioni Unite che svolge in ogni emergenza un lavoro unico e di fondamentale importanza. È una sollecitazione per tutti i Governi a comprendere quanto sia essenziale, ancor di più oggi di fronte alle conseguenze della pandemia del Covid19, la lotta contro la fame e la malnutrizione nel mondo”. Lo dichiara il vice ministro agli Affari Esteri Marina Sereni, aggiungendo che “la pace, ci dicono da Oslo, si difende affrontando le cause profonde da cui spesso nascono i conflitti e le le guerre”.

“Il nesso tra fame, povertà e instabilità nelle aree più fragili del pianeta appare evidente a chiunque e tuttavia si fa ancora troppo poco a livello internazionale per cercare soluzioni a tutto questo”, ha aggiunto Sereni.

“Siamo orgogliosi di ospitare a Roma il Polo delle Nazioni Unite dedicato all’alimentazione”, ha detto ancora il vice ministro. “Il Nobel al WFP ci incoraggia a proseguire con la Food Coalition che l’Italia ha lanciato in ambito Fao, nella consapevolezza di quanto possa essere grave l’impatto della pandemia per le società e le economie dei Paesi più poveri, e”, ha concluso, “a rilanciare l’impegno del nostro Paese in vista del Summit mondiale sui sistemi alimentari”. (aise)

98 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria