Giovedì, 20 gennaio 2022 - ore 21.44

Prospettive della Sinistra in Italia Interessante ed approfondito dibattito a Cremona

A introdurre i lavori, la serata di venerdi 10 novembre, Rossella Zelioli, Paolo Bodini e Gianfranco Berneri. In discussione il Manifesto politico-programmatico unitario elaborato congiuntamente a livello nazionale da Articolo Uno-MDP, Sinistra Italiana, Possibile e da esponenti del Movimento del Brancaccio, con un Programma comune e con l’impegno di tentare di definire una unica Lista condivisa alle prossime elezioni politiche.

| Scritto da Redazione
Prospettive della Sinistra in Italia Interessante ed approfondito dibattito a Cremona Prospettive della Sinistra in Italia Interessante ed approfondito dibattito a Cremona Prospettive della Sinistra in Italia Interessante ed approfondito dibattito a Cremona

Bello e approfondito il confronto tenuto ieri sera a Spaziocomune sulle prospettive della Sinistra in Italia. Hanno introdotto i lavori Rossella Zelioli, Paolo Bodini, Gianfranco Berneri. Scontato il giudizio negativo sulla nuova Legge elettorale Rosatellum che favorisce il centrodestra e prepara la strada all'accordo di Governo tra Renzi e Berlusconi. La novita' della serata e' stata  la illustrazione del Documento nazionale che vede convergere in modo unitario ArticoloUno-MDP, Possibile di Civati, Sinistra Italiana e Alleanza popolare per la democrazia e l'uguaglianza. Quattro diverse forze politiche che si impegnano a presentare una unica Lista alle prossime elezioni. "Fatto di straordinaria rilevanza" ha sostenuto Rossella Zelioli di Sinistra Italiana " tutt'altro che scontato fino a qualche mese fa. Il fatto che poi si segna una discontinuita' con il neoliberismo imperante in questi anni e'un buon inizio per il patto unitario che si sta per lanciare a livello locale e nazionale".

Per Gianfranco Berneri di ArticoloUNO-MDP il Documento e' finalmente sia una dichiarazione di valori che un programma di grande respiro: " Una bussola che ci indica una direzione in discontinuita' con politiche moderate che hanno aperto la strada al ritorno delle destre. Politiche economiche e sociali alternative alle logiche del neoliberismo. Dignita'del lavoro e della costruzione di nuovi posti di lavoro in una societa' tecnologica avanzata richiede una diversa e piu'giusta distribuzione del lavoro". Per Paolo Bodini del nuovo centrosinistra non va persa la speranza di costringere il PD a ridiventare progressista e a fare a meno di Renzi." Certo occorre che i rapporti di forza cambino e che la nuova Lista di Sinistra richiami al voto i tanti delusi e abbia un successo a due cifre. Questo successo serve all'Italia per combattere le disuguaglianze crescenti e per imporre un modello di sanita' pubblica che oggi viene invece indebolita e privatizzata".  Sono poi intervenuti Vincenzo Montuori chiedendo un'alternativa di Governo per la Lombardia, Lapo Pasquetti per Sinistra italiana richiamando al dialogo con l'area di Montanari e Falcone, Fabio Abeni con una riflessione sulla societa' di oggi e sull'apporto del cattolicesimo democratico, Gigi Rotelli sui valori costituzionali da condividere e Marco Pezzoni a nome del civismo democratico e dell'associazionismo.

1067 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online