Martedì, 19 novembre 2019 - ore 23.44

Sciopero Cgil. Piffari (IDV): "Il Governo vuole far pagare la crisi ai lavoratori"

| Scritto da Redazione
Sciopero Cgil. Piffari (IDV):

Milano, 26 agosto 2011 - "Comprendiamo e condividiamo le gravi preoccupazioni che hanno indotto la Cgil allo sciopero del 6 settembre". Lo dichiara l'On. Sergio Piffari, segretario lombardo dell'Italia dei Valori.
"Questo Governo sta tentando, maldestramente, di camuffare e 'vendere' un provvedimento che consente il licenziamento senza giusta causa come una misura strategica per la manovra: non è così. E non è ammissibile - continua il segretario lombardo di IdV - che l'Esecutivo faccia pagare il prezzo della crisi sempre e solo ai lavoratori e alle fasce più deboli della popolazione; non è certo calpestando l'articolo 18 che si raggiunge il pareggio di bilancio".
"Noi dell'Italia dei Valori - conclude Piffari - saremo in piazza insieme ai lavoratori per gridare il nostro secco 'No' all'abrogazione dell'articolo 18 e ad una manovra contro lo sviluppo, incapace di ridare credibilità al nostro Paese e stabilizzare l'economia". 
                                                                                                              
On. Sergio Piffari
Segretario Italia dei Valori della Lombardia
UFFICIO STAMPA & COMUNICAZIONE - ITALIA DEI VALORI - LOMBARDIA
per informazioni o interviste prego di contattare il 348 5555348
Per disiscriverti dalla newsletter, clicca qui - la tua e-mail è: direttore@welfarenetwork.it
www.idvlombardia.it - info@idvlombardia.it - via Felice Casati 1/a MILANO

1109 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

Incontro su linea K 521 Crema-San Donato. Degli Angeli (M5S): I pendolari vanno rispettati e tutelati

Incontro su linea K 521 Crema-San Donato. Degli Angeli (M5S): I pendolari vanno rispettati e tutelati

L’incontro di ieri pomeriggio tra l'Agenzia TPL Cremona-Mantova e i pendolari della linea K 521 Crema - San Donato, chiesto ed ottenuto dagli stessi pendolari, in merito alle criticità emerse sulla linea che collega la città cremasca con il capoluogo regionale, a seguito della sperimentazione avviata lo scorso 12 settembre, ha sortito gli effetti sperati dai pendolari.