Martedì, 27 settembre 2022 - ore 16.32

Sono 147 mila gli italiani emigrati nel 2015 (+8%)

Sono sempre di più i laureati italiani con più di 25 anni di età che lasciano il Paese (quasi 23 mila nel 2015, +13% sul 2014); l’emigrazione aumenta anche fra chi ha un titolo di studio medio-basso (52 mila, +9%).

| Scritto da Redazione
Sono 147 mila gli italiani emigrati nel 2015 (+8%)

Continua a crescere il numero delle emigrazioni dall’Italia(cancellazioni dall’anagrafe per l’estero), che nel 2015 sono state 147 mila, l’8% in più rispetto al 2014. Tale aumento, secondo i dati dell’ultimo rapporto dell’Istituto italiano di statistica (Istat), è dovuto esclusivamente alle cancellazioni di cittadini italiani (da 89 mila a 102 mila unità, pari a +15%), mentre quelle dei cittadini stranieri si riducono da 47mila a 45 mila (-6%). Le principali mete di destinazione per gli emigrati italiani sono Regno Unito (17,1%), Germania (16,9%), Svizzera (11,2%) e Francia (10,6%).

Sono sempre di più i laureati italiani con più di 25 anni di età che lasciano il Paese (quasi 23 mila nel 2015, +13% sul 2014); l’emigrazione aumenta anche fra chi ha un titolo di studio medio-basso (52 mila, +9%).

Gli emigrati di cittadinanza italiana nati all’estero ammontano a oltre 23 mila: il 55% torna nel Paese di nascita, il 37% emigra in un Paese dell’Unione europea, il restante 8% si dirige verso un Paese terzo non Ue.

Nel 2015 il saldo migratorio con l’estero si mantiene positivo per 133 mila unità ma si riduce del 6% rispetto all’anno precedente.

Il rapporto completo è consultabile sul sito dell’Istat.

705 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria