Sabato, 11 luglio 2020 - ore 06.11

Torna a Roma 'Love it! Sesso consapevole'

Dopo il grande successo dello scorso anno, fa nuovamente tappa a Roma, al Salone dello Studente che si chiude domani alla Fiera di Roma,Love it! Sesso consapevole, la campagna di sensibilizzazione sulla contraccezione promossa dalla SIGO - Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia in collaborazione con “La pillola senza pillola”, progetto educazionale di MSD Italia

| Scritto da Redazione
Torna a Roma 'Love it! Sesso consapevole'

Sessualità e contraccezione: quanto sono preparate le ragazze in materia? Quanto apprezzano e trovano utile parlare di questi argomenti con i ginecologi? I dati di un’indagine del 2015 rivelano che il 68% delle giovani donne non conosce alternative alla pillola, nonostante l’84% abbia espresso il desiderio di cambiare metodo contraccettivo. 

Per spiegare alle ragazze l’importanza della contraccezione ed aiutarle a vivere la sessualità in maniera responsabile arriva Love it! Sesso consapevole, la campagna di informazione e sensibilizzazione promossa dalla SIGO - Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia in collaborazione con La pillola senza pillola, progetto educazionale di MSD Italia, dedicata alle giovani donne che intendono essere protagoniste in tutte le più importanti decisioni della loro vita e che in materia di sesso vogliono avere la possibilità di scegliere il metodo contraccettivo che meglio si adatta al ritmo della loro vita. 

È Roma ad accogliere Love it! Sesso consapevole: il Salone dello Studente “Campus Orienta”, che si chiude giovedì 27 ottobre alla Fiera di Roma, ospita Love it!, uno spazio per approfondire i temi della sessualità: le giovani donne possono consultare gratuitamente, e in forma anonima, un team di ginecologi che risponderanno a domande, dubbi e curiosità su sessualità e contraccezione. Presso lo stand sono inoltre distribuiti gratuitamente il bracciale simbolo della campagna Love it! e la Guida alla contraccezione La pillola senza pillola. 

«È fondamentale che oggi i ginecologi si facciano avanti e diventino propositivi perché le giovanissime che iniziano ad avere i primi rapporti sessuali in età precoce hanno una mancanza di informazioni corrette sulla contraccezione che le mette a rischio di contrarre malattie a trasmissione sessuale e di avere gravidanze indesiderate» afferma Novella Russo, Specialista in Ginecologia e Ostetricia. «Solo il ginecologo può spiegare la vasta gamma di contraccettivi disponibili oltre la classica pillola, dall’anello vaginale al cerotto, dall’impianto sottocutaneo alla spirale, e coinvolgere nel processo decisionale le giovani donne che sceglieranno così il metodo più adatto alle loro caratteristiche cliniche e al tipo di vita». 

Ma non sono solo le ragazze ad aver bisogno di un supporto quando si parla di contraccezione consapevole: fra i giovani che hanno incontrato i ginecologi della campagna Love it! Sesso consapevole nelle precedenti edizioni si distingue anche un 18% di giovani uomini che ha trovato nella possibilità di confrontarsi con gli specialisti ginecologi l’opportunità di ricevere maggiori informazioni sulla contraccezione ormonale, per poter essere partecipi delle scelte di coppia. 

Nel corso del 2016 sarà possibile trovare lo stand Love it! nelle tappe del Salone dello Studente su tutto il territorio italiano: dopo Rimini, Monza, Napoli, Milano, Pescara e Roma, saranno, Torino, Lamezia Terme, Bari e Catania ad ospitare la campagna di informazione che aiuta le ragazze a conoscere meglio le alternative contraccettive a loro più adatte.

A grande richiesta, sulla scia del successo ottenuto negli ultimi due anni, sarà nuovamente a disposizione gratuita di tutte le giovani donne sul sito web www.lapillolasenzapillola.it la Love Band, una squadra di giovani ginecologhe che aiuterà le ragazze a superare perplessità e timori legati alla sessualità e all’uso della contraccezione, grazie ad un servizio di consulenza online che garantisce la più assoluta riservatezza.

Tutte le informazioni sulla campagna Love it! Sesso consapevole e sulla contraccezione sono disponibili sul sito www.lapillolasenzapillola.it

 

Fonte comunicati-stampa.net

881 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

UAO, la prima radio per bambini

UAO, la prima radio per bambini

Si accendono ad Arezzo le frequenze di Radio UAO, la prima web radio dedicata esclusivamente ai bambini. Questo innovativo progetto ha preso il via con un portale web e con un palinsesto pensato per i più piccoli che, tutti i giorni e per tutto il giorno, trasmetterà musiche, canzoni, filastrocche, storie, attività e giochi volti a far vivere momenti di divertimento e di intrattenimento per tutta la famiglia. Il progetto trova origine da un'intuizione di Marco Casini, aretino e padre di cinque figli che ha ideato questo innovativo canale pensato sui tempi e sui bisogni dei bambini e capace di favorire una loro educativa interazione con i genitori. Uao è ideato anche come uno strumento per condividere esperienze e creatività attraverso il contributo di tutti gli utenti, dando vita ad una radio unica nel suo genere nel panorama nazionale che ha già riscosso ascolti, apprezzamenti e contributi dall'Italia e dall'estero.