Lunedì, 24 giugno 2019 - ore 22.07

Trescore Cremasco. Amianto nella scuola: bene ha fatto la dirigente ha chiudere la sede dal 7 di giugno

Quando le persone fanno la differenza… E’ proprio vero, tenere la nostra luce accesa sempre e soprattutto quella di noi genitori, nei confronti del mondo che circonda i nostri figli, per capirne i segnali e, quando necessario, proteggerli.

| Scritto da Redazione
Trescore Cremasco. Amianto nella scuola: bene ha fatto la dirigente ha chiudere la sede dal 7 di giugno

Trescore Cremasco. Amianto nella scuola: bene ha fatto la dirigente ha chiudere la sede dal 7 di giugno

Quando le persone fanno la differenza… E’ proprio vero, tenere la nostra luce accesa sempre e soprattutto quella di noi genitori, nei confronti del mondo che circonda i nostri figli, per capirne i segnali e, quando necessario, proteggerli.

Una luce che per noi genitori della Scuola Secondaria di primo Grado di Trescore, in questo momento è messa alla prova un’altra volta, con una decisione, quella della nostra dirigente scolastica, che sicuramente creerà disagio, ma che condividiamo a pieno, in quanto vuole essere una presa di posizione netta nei confronti di una problematica seria, che interessa l’edificio che accoglie la Scuola Secondaria di Primo Grado di Trescore Cremasco.

Ma andiamo con ordine. Circa 4 anni fa si è scoperta la presenza di amianto nella pavimentazione dell’edificio che accoglie la suddetta scuola, a cui è seguito un intervento di confinamento, che nel tempo però non si è rivelato risolutivo.

Attualmente il pavimento della scuola appare ammalorato con conseguente preoccupazione da parte della dirigente scolastica, dei professori, di tutti gli operatori scolastici, e non meno, da parte dei genitori, per la possibile dispersione di particelle di amianto.

Questo scritto non vuole essere di polemica su chi doveva fare e non ha fatto, questo gesto prima di tutto è un atto di riconoscimento che, un piccolo gruppo di genitori, si sente di fare alla Dirigente Scolastica Albertina Ricciardi che in questi anni ha cercato di ridurre al minimo l’esposizione degli alunni al rischio amianto, prendendo, come ultima decisione, quella di chiudere la sede di Trescore Cremasco in data 7 giugno e di far fare gli esami delle classi terze, nella media di Vailate (facente parte dello stesso Istituto Comprensorio).

Questo, non solo allontana il ragazzi dal rischio, ma mette da subito a disposizione dell’amministrazione comunale, l’edificio per la riparazione degli ambienti ammalorati.

Sicuramente per noi genitori sarà un disagio dover portare i figli in un’altra sede, ma è essenziale per permettere il ripristino e la messa in sicurezza dei locali scolastici, a tutela della salute degli alunni, degli insegnanti e del personale di servizio.

In secondo luogo, vuole sollecitare le amministrazioni comunali dei comuni interessati (Trescore Cremasco, Pieranica, Quintano, Casaletto Vaprio, Torlino e Cremosano) a dare un ritorno alle famiglie, in merito al problema amianto, dando una risposta su come intenderanno agire nell’immediato durante il periodo estivo, per rendere l’edificio scuola sicuro per l’inizio del nuovo anno scolastico, e, non meno, di assicurare che, mentre si penserà ad una soluzione definitiva, venga stipulato un contratto di manutenzione con una ditta specializzata, che intervenga tempestivamente qualora si verificassero altre rotture.

Siamo sicuri che le risposte arriveranno e certi che finalmente si sia presa consapevolezza del problema.

Un piccolo gruppo di “luci accese”

Fonte :Elisa Abbondio  zoemia32@gmail.com

197 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online