Sabato, 18 maggio 2024 - ore 14.31

Ucraina, Fico: no altre sanzioni contro Russia

Lajcak: unità nell'UE, cerchiamo altre soluzioni concrete

| Scritto da Redazione
Ucraina, Fico: no altre sanzioni contro Russia

La Slovacchia è preoccupata per la tensione nell’Ucraina orientale, poiché colpisce l’Europa e il mondo intero. Ne ha parlato il Primo ministro Robert Fico nella conferenza di politica estera della Slovacchia tenutasi il 14 aprile presso il Ministero degli Affari esteri ed europei. Nel suo discorso alla conferenza Fico ha detto che l’annessione della Crimea, di cui ricorre in questi giorni il primo anniversario, è una violazione del diritto internazionale e ha cambiato le relazioni internazionali. «Un tempo partner strategici, oggi l’UE e la Russia comunicano attraverso sanzioni e guerra economica. Un approccio dannoso per tutti. Non conforta il fatto che la Russia sia la più colpita [dalle sanzioni]», ha dichiarato Fico, che si è detto interessato a una cooperazione tra partner civili con vantaggi reciproci. «Non desidero ulteriori sanzioni contro la Russia. Al contrario, io sono apertamente impegnato a cercare soluzioni e dialogo», ha detto. Gli approcci militari non risolveranno la situazione, ha sottolineato, ma porteranno soltanto a un aumento delle vittime da entrambe le parti.

Organizzatore della conferenza era il Ministro degli Affari esteri ed Europei, Miroslav Lajcak. Nel suo intervento, lui ha rivendicato per la Slovacchia un ruolo diplomatico equidistante. «Il nostro atteggiamento verso l’Ucraina è chiaro», ha detto, e cerchiamo «soluzioni concrete, nel rispetto del diritto internazionale», in linea con il nostro impegno per i valori europei. «La Slovacchia non è pro-russa o pro-ucraina, la nostra politica è pro-slovacca, e mette in primo piano l’unità dell’Unione Europea e della NATO», ha detto.

Il Presidente Andrej Kiska, che ha aperto con il suo discorso la conferenza, aveva detto che la Russia sta apparentemente cercando di indebolire l’unità dei paesi membri dell’Unione europea. Tutte le decisioni adottate dalla UE per l’Ucraina sono state effettuate sulla base del consenso, e con il consenso del governo slovacco. È anche nell’interesse della Slovacchia contribuire all’unità nella UE, ha detto, aggiungendo che – proprio come con l’aiuto della Slovacchia nei Balcani – il paese ora dovrebbe offrire la sua “assistenza pratica” all’Ucraina.

Fonte: Buongiorno Slovacchia

902 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria