Venerdì, 14 agosto 2020 - ore 10.42

Vaccino in farmacia a gennaio 2021

Il vaccino di Oxford contro il Coronavirus potrebbe arrivare nelle farmacie già a gennaio 2021.

| Scritto da Redazione
Vaccino in farmacia a gennaio 2021

Il vaccino contro il Coronavirus sviluppato dall’Università di Oxford in collaborazione con AstraZeneca e l’italiana Irbm di Pomezia potrebbe arrivare nelle farmacie a gennaio 2021. Il siero che potrebbe aiutare nella lotta all'infezione da Covid-19 potrebbe essere pronto non prima del primo mese del prossimo anno, a 12 mesi, di fatto, dall'esplosione dei casi in Cina, che poi si sono diffusi prima in Italia e nel resto del mondo a una velocità impressionante.

La previsione è di Piero Di Lorenzo, presidente dell’Irbm di Pomezia, che sottolinea che il medicinale deve ancora superare la fase 3 della sperimentazione. Si attendono infatti i risultati, come sottolineato in un'intervista al quotidiano Libero dal numero uno delel'azienda che è stata tra le prime nel mondo a parlare di un possibile vaccino:

Entro la fine dell'anno in corso arriveranno milioni di dosi, la copertura entro pochi mesi sarà nel complesso buona, anche se penso che i governi prima organizzeranno la vaccinazione delle categorie più a rischio.

La sperimentazione dovrebbe concludersi entro il mese di settembre. E poi si dovranno attendere i via libera delle diverse agenzie preposte al controllo della sicurezza dei medicinali. Di Lorenzo, però, è certo che taglieranno tutti i tempi burocratici e daranno l'autorizzazione nel tempo strettamente necessario per analizzare con la giusta severità i risultati scientifici. Una volta che il ChAdOx1 sarà stato validato, partirà la prima distribuzione delle dosi.

L'azienda AstraZeneca si sta già preparando ap rodurre due miliardi di dosi di vaccino entro il mese di giugno del prossimo anno, per immunizzare così mezzo mondo in meno di 12 mesi. Di Lorenzo si augura una distribuzione equa e solidale del vaccino. In Italia il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha già firmato un accordo per 400 milioni di dosi di vaccino anti-Covid per tutta la popolazione europea, insieme a Germania, Francia e Olanda.

212 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria