Mercoledì, 23 settembre 2020 - ore 18.54

‘Villa Medici del Vascello’ a San Giovanni in Croce ospita la prima edizione del 'Volta pagina festival'

Una serie di incontri con autori nello splendido contesto storico architettonico della villa eretta nel 1407

| Scritto da Redazione
 ‘Villa Medici del Vascello’ a San Giovanni in Croce ospita la prima edizione del 'Volta pagina festival'

Domenica 6 settembre ha preso il via la prima edizione del ‘Volta pagina festival’, una kermesse letteraria che ogni domenica di settembre porterà all’interno di ‘Villa Medici del Vascello’ di San Giovanni in Croce (CR) autori che presenteranno i loro ultimi lavori raccontando al pubblico i retroscena, le trame, ed i personaggi che animano i loro libri. 

Un appuntameto immancabile per chi ama non solo leggere, ma anche incontrare gli autori per capire come è nato un romanzo, da dove vengono i personaggi, le storie ed i luoghi che ne sono contenuti.





Domenica 13 settembre

ALICE CAPPAGLI presenta 'RICORDATI DI BACH'

ROMINA CASAGRANDE presenta 'I BAMBINI DI SVEVIA'

DANIO ASINARI presenta 'LO SGUARDO RISCOPERTO DI CECILIA GALLERANI'



Domenica 20 settembre

MARCO GHIZZONI presenta 'GLI ACCORDI DI STRADIVARI'

SARAH SAVIOLI presenta 'GLI INSOSPETTABILI'

VALERIO VARESI presenta 'GLI INVISIBILI'



Domenica 27 settembre

SARA LOFFREDI presenta 'FRONTE DI SCAVO'

ALICE BASSO presenta 'IL MORSO DELLA VIPERA'

ANDREA VITALI presenta 'UN UOMO IN MUTANDE'

I posti sono limitati. E' possibile riservarli via WhatsApp inviando un messaggio al 370 3379804 specificando la presentazione a cui si vuole partecipare, il proprio nome ed il numero di posti che si intende prenotare.

Tutti gli eventi sono gratuiti e si terranno a Villa Medici del Vascello - San Giovanni in Croce.

Villa Medici del Vascello di San Giovanni in Croce, mirabile sintesi tra architettura militare e villa gentilizia extra-urbana, fu eretta nel 1407 per volontà di Cabrino Fondulo, Signore della città di Cremona, in una posizione geografica strategica tra i territori di Parma, Mantova e Brescia. Tra la fine del XV e l'inizio del XVI secolo 'padrona di casa' fu Cecilia Gallerani (1473-1533), la celebre Dama con l'ermellino ritratta da Leonardo Da Vinci nel 1488-90, in seguito al suo matrimonio, nel 1492, con il conte Ludovico Carminati de' Brambilla detto 'Il Bergamino', feudatario del luogo. Cecilia animò una piccola corte rinascimentale e diede lustro, con il suo fascino e la sua cultura, al piccolo borgo di San Giovanni in Croce, ospitando in loco le personalità più importanti del Rinascimento lombardo. Rilevanti modifiche architettoniche furono apportate nel XVII e nel XVIII secolo ad opera dei marchesi Soresina Vidoni, nuovi proprietari cremonesi del complesso monumentale; essi trasformarono la Rocca in una residenza signorile di campagna. Giuseppe Antonio Soresina Vidoni, all'inizio del XIX secolo, fece realizzare un ampio parco-giardino (di 12 ettari) adiacente alla villa, impreziosito da vari padiglioni e manufatti artistici, incastonati tra le varie essenze vegetali di pregio, non solo autoctone (ad esempio, un Ginko Biloba, tra i primi esemplari importati in Europa dalla Cina, la cui piantumazione è da collocarsi nei primi anni dell'Ottocento). All'interno del parco, inoltre, è presente l'unica garzaia urbana della provincia di Cremona (una delle poche presenti in Italia), abitata da una cinquantina di coppie di garzette, nitticore ed aironi. Il complesso monumentale-naturalistico di Villa Medici Del Vascello, acquisito in proprietà dal Comune di San Giovanni in Croce nel 2005, è stato riaperto alla fruizione pubblica nel maggio 2014.

Scopri di più sul sito www.villamedicidelvascello.it

Per Info: segreteria@villamedicidelvascello.it

309 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria