Martedì, 23 ottobre 2018 - ore 05.04

Gustavo Giagnoni :oggi se n'è andato a 85 anni. Ma rimarrà nella storia grigiorossa di Giorgio Barbieri

Ricordo come se fosse ieri quando Erminio Favalli mi disse che avrebbe preso come allenatore a Cremona Gustavo Giagnoni per sostituire Tarcisio Burgnich.

| Scritto da Redazione
Gustavo Giagnoni :oggi se n'è andato a 85 anni. Ma rimarrà nella storia grigiorossa di Giorgio Barbieri

Gustavo Giagnoni :oggi se n'è andato a 85 anni. Ma rimarrà nella storia grigiorossa di Giorgio Barbieri

Ricordo come se fosse ieri quando Erminio Favalli mi disse che avrebbe preso come allenatore a Cremona Gustavo Giagnoni per sostituire Tarcisio Burgnich.

Per me Giagnoni già allora (febbraio 1990) era già un ex allenatore, da anni non sedeva più su una panchina. Ma Favalli, che lo aveva conosciuto bene ai tempi del Mantova, mi disse che lui aveva lo spirito giusto per dare una scossa alla squadra.

 Infatti la Cremonese retrocessa l'anno prima dalla serie A a metà campionato era nella parte bassa della classifica. Con giocatori come Dezotti, Chiorri, Rampulla, Bonomi, Montorfano, Garzilli, Verdelli, Favalli, Gualco, Giandebiaggi, Maspero, Marcolin, Piccioni, Neffa, Lombardini, Jacobelli, Ferraroni, Razzetti e Violini. Burgnich non era riuscito a dare gioco alla squadra.

E allora Erminio chiese a Giagno di tornare in campo. Senza stipendio, solo un rimborso spese. E Gustavo, uomo tutto d'un pezzo, accettò la sfida. Ancora una volta Erminio aveva visto giusto. Ebbene riuscì a portare la squadra in serie A. L'anno dopo venne confermato ma le cose non andarono bene e ci fu una nuova retrocessione.

Di Gustavo Giagnoni ho tanti ricordi. Una affinità politica, una visione del mondo uguale, la voglia di confrontarsi sempre sulle scelte tecniche. Un uomo duro ma allo stesso tempo dolce, capace di momenti di estrema sensibilità nei confronti degli altri.

Oggi se n'è andato a 85 anni. Ma rimarrà per sempre nella storia grigiorossa per quella straordinaria stagione.

Nella foto i festeggiamenti per la promozione. E a sinistra il grande Telli, altro personaggio che ci manca tanto.

 

573 visite

Articoli correlati